Disagi ponte della Ferriera: incentivi per i commercianti e luminarie anche a via Due Principati

0
17

Marco Imbimbo – Il ponte della Ferriera riaprirà tra due mesi, se non tre, così come ha annunciato qualche giorno fa in Aula Costantino Preziosi, assessore ai Lavori Pubblici. Un ritardo dettato da imprevisti sorti durante i lavori per il tunnel, ma che nei fatti creerà ancor più disagio ai commercianti di via due Principati, soprattutto ora che si avvicina il periodo natalizio. Problema che da Palazzo di Città proveranno a ridurre grazie a incentivi, ma anche estendendo le luminarie fino a via Due Principati, zona al momento non compresa.

«Sull’organizzazione del Natale siamo alle battute finali – spiega l’assessore al Commercio e fondi europei, Arturo Iannaccone. Le associazioni dei commercianti stanno raccogliendo le istanze degli espositori per il mercatino. Noi, come Comune, abbiamo pubblicato il bando per le luminarie lungo il Corso. A piazza Libertà verranno realizzate grazie al contributo di uno sponsor».

Se sulla città prosegue tutto come da programma, servirà una modifica per inserire quelle zone a ridosso del ponte della Ferriera e dare una boccata d’ossigeno ai commercianti presenti. «Questa mattina – prosegue Iannaccone – mi sono confrontato con una delegazione dei commercianti. Installeremo le luminarie anche a via Due Principati, ma interverremo anche sull’illuminazione ordinaria visto che mi hanno fatto notare che sarebbe di bassa luminosità, quindi vedremo come potenziarla».

A ciò si aggiungeranno anche contributi economici che l’ente si prepara a stanziare a favore dei commercianti della zona. Una misura già adottata per altre aree della città dove, la presenza dei cantieri, ha danneggiato le attività commerciali. «Stiamo provvedendo ad integrare il bando, già fatto, di risarcimento parziale per le difficoltà patite – prosegue Iannaccone – e siamo in attesa di avere la relazione dall’ufficio tributi per inviare il mandato di pagamento presso la tesoreria e la comunicazione a chi ne avrà diritto, così da consentire di ritirare la cifra destinata».