Difesa: Tofalo, Marina Militare da sempre al servizio dell’Italia

Difesa: Tofalo, Marina Militare da sempre al servizio dell’Italia

10 Giugno 2020

“La Marina Militare ha scritto gloriose pagine di storia al servizio dell’Italia nel solco di un’antica eredità che, negli anni, l’ha resa un prezioso patrimonio di conoscenza, esperienza e tecnologia per la nostra nazione. L’operato della Marina è fondamentale e garantisce la sicurezza dei mari e delle coste del nostro Paese e del mondo, assicurando il mantenimento della pace, la libertà di navigazione e dei commerci, la sicurezza delle infrastrutture, il salvataggio di vite umane. Queste importanti operazioni riscuotono prestigio e ammirazione a livello internazionale”, lo scrive in una nota il Sottosegretario di Stato alla Difesa Angelo Tofalo nel giorno dell’anniversario dell’impresa di Premuda, la più brillante ed audace azione navale della prima Guerra Mondiale che fu compiuta dal Comandante Luigi Rizzo e dai suoi uomini, in una fase cruciale della Grande Guerra.
“Entrando a far parte della straordinaria famiglia della Marina Militare avete deciso di affrontare sacrifici e rinunce, di far fronte a lunghi mesi di navigazione e di restare a lungo lontani da vostri affetti più cari. La scelta che avete compiuto vi fa onore”, si legge nella nota, “Voglio fare i miei auguri a tutti i marinai d’Italia, a tutti gli uomini e le donne della Marina, militari e civili di ogni ordine e grado, e al Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio Cavo Dragone. Oggi il mio pensiero va a tutti voi, che in questo inizio di 2020 siete stati impegnati in una sfida senza precedenti e alla quale avete risposto senza indugio, con la massima disponibilità, facendovi trovare pronti”.

Tofalo nell’esprimere apprezzamento per “l’eccezionale preparazione e la qualità di uomini e mezzi della Marina Militare Forza e per l’importante lavoro che questi svolgono ogni giorno per la sicurezza collettiva” ha ricordato anche l’intervento che, in piena emergenza Covid-19, ha consentito di allestire a Jesi, in sole 48 ore, un ospedale da campo e “garantire supporto medico alle case di riposo, dove sono stati curati i nostri nonni, genitori e le persone a noi più care, colpite dal Covid-19. Io e l’Italia tutta vi siamo grati per il lavoro che avete svolto e che continuerete a svolgere per la nostra sicurezza”.