D’Ercole: “Giunta regionale: bravi solo a far buchi… nelle casse”

0
3

Avellino – “L’operazione Soresa non doveva servire, attraverso la certificazione e la rimodulazione del debito sanitario, a rimettere ordine nei conti della sanità campana e, di conseguenza, anche nelle casse delle farmacie della nostra regione?”. E’ quanto si chiede, e chiede all’assessore regionale alla sanità Angelo Montemarano, il rappresentante dell’opposizione in Consiglio Regionale, Francesco D’Ercole, all’annuncio del sindacato Federfarma di Napoli che ha minacciato la serrata ovvero il ricorso all’assistenza indiretta se entro il 10 marzo prossimo, non avranno risposte in merito ai crediti, circa 600milioni di euro, che ancora vantano nei confronti delle Asl campane. “E’ la dimostrazione – continua – dell’ennesimo fallimento di questa giunta che fa debiti per ripianare i debiti, ma non ripiana un bel niente ed aggiunge nuove passività a quelle precedenti. A conti fatti, insomma, l’unica cosa che Bassolino riesce a fare benissimo è aprire sempre nuovi ‘buchi’ nelle casse regionali, generando così nuove difficoltà agli operatori economici della Campania”. Accuse, quelle mosse da D’Ercole, che stanno pian piano trasformando la Campania: “Riducendola – conclude – in ‘brache di tele’, senza mostrare alcun ravvedimento”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here