De Luca difende Napoli e attacca Salvini: “Cafone e somaro politico”

De Luca difende Napoli e attacca Salvini: “Cafone e somaro politico”

19 Giugno 2020

“Dedichiamo qualche nostro pensiero a un somaro politico che ha ripreso a ragliare”, dice il governatore della Campania Vincenzo De Luca attaccando il leader della Lega Matteo Salvini (pur senza mai nominarlo) in una diretta Facebook dopo i commenti dell’ex vicepremier sui festeggiamenti seguiti alla vittoria della Coppa Italia da parte del Napoli.

“Quei commenti – aggiunge il presidente della Regione – hanno portato alla luce una propensione sotterranea e incancellabile allo sciacallaggio, perfino al razzismo nei confronti di Napoli, della Campania e del Sud che pare difficile da estirpare”. Per De Luca, i festeggiamenti dopo la vittoria della Coppa “si sarebbero verificati nella stessa maniera in tutta Italia e in tutto il mondo. Voglio ricordare che a Torino, in occasione di una partita della Juve in Champions, ci sono stati morti e feriti in piazza. A Milano, se avesse vinto l’Inter, si sarebbe scatenata l’ira di dio. Senza nessuna vittoria ci sono stati assembramenti ai Navigli e movida scapigliata in Veneto, ma nessuno ha chiesto al presidente della Regione cosa ne pensasse”.

“Tutti quelli che hanno buon senso – sottolinea il governatore – sanno che sarebbe successo dovunque, ma siccome è capitato a Napoli, il cafone (Salvini,ndr) ha ritenuto di fare dei commenti. Io credo che quel cafone politico abbia dimostrato di essere davvero tre volte somaro, non una volta sola”.