De Luca da Fazio: “Campania zona rossa lascia zone d’ombra”. “Di Maio ha detto cose ignobili”

De Luca da Fazio: “Campania zona rossa lascia zone d’ombra”. “Di Maio ha detto cose ignobili”

15 Novembre 2020

La decisione di inserire la Campania in zona rossa “ha lasciato delle zone d’ombra”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, intervenuto a “Che tempo che fa” su Rai 3. “Io non ho capito questo – ha aggiunto De Luca – eravamo in zona gialla martedì, in 72 ore siamo arrivati in zona rossa. Niente di sconvolgente, ma sarebbe bene che il Ministero spieghi cosa è cambiato in 72 ore, perché o non avevano letto i dati martedì o non li hanno letti venerdì, o c’è una terza ipotesi: di fronte a un’ondata di sciacallaggio mediatico e politico il Governo non ha retto e ha deciso di fare quella scelta. Per noi non cambia niente, noi ci manterremo sulla linea del rigore”.

“Ci si è illusi di poter controllare la situazione ma questo è il passato, ora dobbiamo dare prova di unità nazionale a patto che il governo si faccia aiutare. Se i ministri si mettono a fare sciacallaggio, credo che il Presidente del Consiglio abbia il dovere di non fare il cardinale di curia ma di richiamarli ai doveri di correttezza e onestà intellettuale. Non è tollerabile che un ministro si metta a fare sciacallaggio sulla base di ignoranza”.

“In Italia c’è un filone di razzismo antimeridionale che ogni tanto viene a galla – prosegue – anche perche’ c’era da colpire un uomo che non partecipa alla Massoneria, alle corporazioni. Di Maio ha detto cose ignobili, ha detto il falso”.