Dal Ministero Sangiuliano fondi per l’Irpinia. Petitto: “Finalmente l’attenzione per il nostro territorio”

0
1401

AVELLINO- “Mille interventi complessivi per intervenire concretamente per tutelare e valorizzare il ricchissimo patrimonio culturale dell’Italia con la Campania e soprattutto l’Irpinia protagoniste”.

Così il consigliere regionale Livio Petitto, capogruppo in Campania di “Moderati e Riformisti”, alla lettura del Programma triennale dei lavori pubblici 2024-2026 approvato dal Ministro della Cultura, per un importo complessivo di 235.424.970,15 Euro 34.289.484,50 Euro alla Regione Campania per un totale di 125 progetti finanziati.

In Provincia di Avellino vengono erogate consistenti risorse nei settori delle Belle Arti e Paesaggio, Musei, Archeologia, Biblioteche e Archivi. A partire dalle proposte presentate dalla Soprintendenza per le province di Salerno ed Avellino per il settore Belle Arti e Paesaggio: lavori di restauro, consolidamento statico e risanamento conservativo della Chiesa di San Leonardo di Avellino (220.000,00), quelli di messa in sicurezza e recupero della Chiesa dei Sette Preti di Avella (410.000,00 ), poi l’intervento di messa in sicurezza della torre panoramica e della muratura di cinta del Castello di San Michele su Colle Sant’Angelo a Volturara Irpina. (500.000,00).

Ulteriori 400.000,00 sono destinati agli interventi di messa in sicurezza del solaio di sottotetto e del soffitto di tela dipinta della Chiesa di San Trifone martire di Marzano di Nola, e 320.000,00 ai lavori di ripristino e restauro del solaio ligneo, del supporto e della tela dipinta del soffitto della Chiesa di Maria Ss Assunta in cielo di Taurano.

Buone notizie anche per il recupero e valorizzazione dell’Area archeologica dell’Antica Abellinum di Atripalda destinataria di ulteriori 100.000,00, mentre per il settore Biblioteche spicca il Comune di Mercogliano destinatario di 315mila euro così ripartiti: 35.000,00 per Allestimento area servizi educativi SED- (sedute per collettività e varie); 40.000,00 per la Messa in sicurezza, riordino e conservazione del patrimonio pergamenaceo; 175.000,00 per l’intervento di ristrutturazione ai fini della messa in sicurezza della sala “R” e depositi annessi; 20.000,00 per Migliore organizzazione degli spazi della Sala F-Mostra per l’adeguamento delle vie di fuga e 45.000,00 per la Messa in sicurezza e protezione beni librari sala M. Allestimento sala studio ricercatori.

Infine 132mila euro complessivi per l’Archivio di Stato di Avellino per lavori di messa in sicurezza dei piani interrati, agli impianti tecnologici ed efficientamento energetico.

“E’ davvero una notizia importante per il nostro territorio- commenta l’onorevole Petitto- e ringrazio per l’attenzione il Ministro Gennaro Sangiuliano che già da tempo si sta impegnando concretamente anche per la proposta che gli ho sottoposto per candidare siti archeologici della provincia di Avellino a diventare di interesse culturale nazionale.

Intanto grazie a questi stanziamenti si potranno realizzare interventi di assoluta importanza per la manutenzione ordinaria e straordinaria, il restauro, il recupero e la valorizzazione di aree di eccezionale valore culturale.

Il Ministro Sangiuliano ha dato all’Irpinia la giusta considerazione, in virtù del nostro patrimonio culturale che merita di essere valorizzato. Nessun territorio della Campania è stato tralasciato, come invece capita spesso nelle scelte di parte della giunta regionale.

Il prossimo step- conclude il capogruppo di Moderati e Riformisti- è intervenire anche per i lavori di riqualificazione complessiva della Torre dell’Orologio, per cui Comune e Soprintendenza hanno già da tempo avviato l’iter progettuale, per restituire agli avellinesi il più importante simbolo del capoluogo”.