D’Agostino: “Prima l’Irpinia, sarò presidente della Provincia per l’intero mandato”

0
2929

Elezioni provinciali di sabato 11 giugno, parla Angelo D’Agostino, sindaco di Montefalcione e candidato per il vertice di palazzo Caracciolo. D’Agostino dice: “Prima l’Irpinia. La mia priorità è la Provincia, sarò presidente per l’intero mandato”. Il presidente dell’Avellino calcio, dunque, allontana le voci che lo vedrebbero candidato alle prossime Politiche.

Ma ecco la nota integrale

“La mia passione per la politica non è mai stata finalizzata ad un’ambizione personale, ma è sempre scaturita dalla voglia di dare un contributo concreto all’Irpinia, affinché possa tornare ad offrire opportunità alle nuove generazioni. Ero e sono convinto che, in tal senso, la Provincia possa essere determinante nell’assumere un ruolo di coordinamento tra i comuni, coinvolgendo i sindaci nelle scelte e senza mai escludere nessuno. Permane in me quella dimensione civica e moderata che mi ha sempre contraddistinto e in ragione della quale Palazzo Caracciolo resta la mia priorità. Mi candido a guidare la Provincia per l’intera durata del mandato per farne davvero la ‘casa dei sindaci’: un luogo aperto, dinamico, trasparente, nel quale programmare insieme un futuro di crescita e sviluppo per tutti gli irpini.

Apprezzo le analisi del giornalismo politico irpino, sempre attento a guardare in profondità le azioni di chi si candida a ruoli istituzionali. Altro, però, è la tendenza, talvolta, a volersi sostituire ai pensieri altrui, rappresentando percorsi intenzionali in modo del tutto arbitrario e, dunque, abusivo. Il rischio, in questi casi, è di inquinare la libertà di voto dei cittadini per interessi di parte assai discutibili sul piano dell’etica politica.

Abbiamo dinanzi molteplici sfide che sono dettate non solo dal Pnrr, ma anche e soprattutto dall’esigenza di dare risposte tangibili all’emergenza disoccupazione e allo spopolamento che riguarda i nostri comuni e le aree interne. Dobbiamo puntare sul potenziamento infrastrutturale, ma anche e soprattutto sul patrimonio ambientale, storico, turistico e culturale irpino che va messo a sistema in un contesto di promozione efficace e di incisiva valorizzazione. Per fare questo, però, occorre assicurare il funzionamento degli enti locali e favorire una maggiore sinergia istituzionale tra Provincia, Comuni e Governo regionale.

Se eletto alla presidenza, la Provincia di Avellino lavorerà in piena sintonia con il Presidente De Luca e la Giunta regionale, favorendo un rapporto di proficua collaborazione nell’interesse dell’Irpinia e degli irpini. Nel contempo, insieme, saremo vigili nel difendere e tutelare gli interessi delle nostre comunità, le quali troppo spesso hanno subìto decisioni fortemente penalizzanti. Per quanto mi riguarda viene e verrà sempre prima l’Irpinia, in linea con la mia storia di imprenditore che ha voluto realizzare e conservare qui e solo qui la sede della sua realtà aziendale”.