Da Angri l’idea per ridurre gli spostamenti: “Spesa una volta alla settimana secondo l’ordine alfabetico”

0
7

Renato Spiniello – Uscire per andare a fare la spesa una volta alla settimana e secondo l’ordine alfabetico delle famiglie. E’ l’idea per ridurre al massimo gli spostamenti in questi giorni di emergenza sanitaria da Coronavirus.

L’iniziativa è stata predisposta dal sindaco di Angri Cosimo Ferraioli, che ha emesso un’ordinanza che stabilisce il criterio di approvvigionamento alimentare: è autorizzata la spesa una volta a settimana e in rigoroso ordine alfabetico.

I cognomi che iniziano con A e B potranno uscire il lunedì, quelli con C e D il martedì e così via. Ovviamente si potrà utilizzare un solo cognome per famiglia, mentre la consegna a domicilio per ulteriori acquisti, oltre a quelli avvenuti nell’unica uscita settimanale, è sempre garantita. I cittadini si muovono con carta d’identità e certificazione, altrimenti scattano le sanzioni.

Il comune dell’Agronocerino (oltre 30mila abitanti) preoccupa non poco l’Unità di crisi della Protezione civile regionale. Nella zona ad alta densità abitativa di Angri, Pagani e Sant’Egidio Montalbino si registra un’impennata di contagi. Dalla Regione è partita subito l’indicazione di rispettare le restrizioni stabilite, ma i sindaci hanno voluto predisporre ulteriore iniziative tese a garantire il distanziamento sociale.

Chissà se altri comuni campani potranno seguire l’esempio del sindaco di Angri.