Cronoscalata Montevergine, Annalisa Albanese si conferma una delle più forti scalatrici d’Irpinia

0
737

Dopo due anni di stop forzato causa covid, si è svolta la tradizionale cronoscalata al santuario di Montevergine. E’ stata una manifestazione colorata, divertente, spettacolare, con tante emozioni ciclistiche all’aria aperta per l’undicesima edizione, competizione in ricordo della memoria di Michele Porraro, scomparso prematuramente nel 2011, ciclista e ideatore della competizione.

La kermesse è stata organizzata dalla Pro Loco di Mercogliano e ha visto allo start di partenza nel viale San Modestino Mercogliano un centinaio di atleti scalatori che fanno della salita la loro arma vincente, e semplici ciclisti che si sono cimentati lungo i tornanti del tradizionale percorso di 15 chilometri dal viale San Modestino di Mercogliano fino al piazzale antistante Chiesa Montevergine dell’arrivo.

La più bella emozione ci è stata regalata dalla ciclista irpina Annalisa Albanese di Atripalda, portacolori del team Eco Evolution Bike. Annalisa Albanese ha entusiasmato i numerosi appassionati presenti disputando una prova tiratissima fin dal primo chilometro, percorrendo i 15 km dell’ascesa al santuario in 56’46’’ alla media di 15,85 km/h che gli ha permesso di conquistare il secondo gradino del podio classifica assoluta woman e prima nella categoria di appartenenza Woman 1.

Annalisa Albanese, alla sua seconda gara agonistica, conferma tutto il suo potenziale come ciclista e si conferma una delle più forti scalatrici woman dell’Irpinia. Per la categoria woman cosi il Podio: 1° Mariagrazia D’Anna 51’47’’; 2° Annalisa Albanese 56’46’’; 3° Daniela Albertin 60’20’’, mentre per la categoria il miglio tempo è stato del ciclista napoletano Pasquale Sirica 36’02’’; 2° Raffaele Cinque 36’03’’3° Luigi Ferrara 37’05’’.