Covid Hospital, subito rientrate le dimissioni dei quattro medici del “Moscati”

Covid Hospital, subito rientrate le dimissioni dei quattro medici del “Moscati”

24 Ottobre 2020

Quattro dirigenti medici del “Moscati” hanno inviato, lo scorso 7 ottobre, una lettera al manager del nosocomio Renato Pizzuti con le proprie dimissioni lamentando alcune carenze organizzative e non solo all’interno del Covid Hispital.

Una vicenda che, come specificato dall’azienda ospedaliera, è rientrata già il giorno successivo. I quattro medici, infatti, sono stati convocati ad horas in Direzione e, nel corso di un incontro, le criticità evidenziate sono state oggetto di chiarimento. Il tempestivo interessamento della Direzione Strategica dell’Azienda e le contestuali azioni volte a risolvere i problemi sollevati hanno spinto i quattro dirigenti medici, già l’8 ottobre, a tornare senza alcun indugio sui propri passi, e gli stessi sono tutt’oggi regolarmente in servizio.

E’ il caso, altresì, di precisare che le attività all’interno del Covid Hospital sono riprese il 6 ottobre scorso, quando è iniziata la seconda fase dell’emergenza sanitaria. Pertanto, l’iniziativa dei giovani medici neoassunti a distanza di sole 24 ore dalla riapertura della Palazzina può trovare giustificazione in una reazione impulsiva che non ha tenuto conto delle esigenze dettate dalla tempistica. Come avvenuto nella prima ondata pandemica, anche in questa seconda fase emergenziale il Covid Hospital sta accogliendo i pazienti positivi al nuovo Coronavirus, garantendo loro adeguata assistenza, nonché la massima sicurezza per tutti gli operatori sanitari in servizio.