Covid, De Luca: “200mila vaccini entro aprile o gesti clamorosi Campania. Zona rossa? Una presa in giro”

Covid, De Luca: “200mila vaccini entro aprile o gesti clamorosi Campania. Zona rossa? Una presa in giro”

12 Aprile 2021

“Dobbiamo superare lo scandalo della mancata consegna dei vaccini. Ho appena comunicato a Figliuolo che se per aprile non arrivano in Campania i 200mila vaccini in meno che ci hanno sottratto nei 3 mesi che abbiamo alle spalle, prenderemo misure clamorose e intanto non parteciperemo più alle riunioni della Conferenza Stato-Regioni, perché non intendiamo più essere presi in giro”.

Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, questa mattina a Benevento per l’inaugurazione dello sportello Spazio Lavoro nella sede di Confindustria Benevento. Sulla consegna dei vaccini, ha riferito De Luca, “Figliuolo mi ha appena detto che intende rispettare questo obiettivo. Bisogna superare questo scandalo della mancata distribuzione dei vaccini in Campania, è una vergogna che la regione con la più alta densità abitativa in Italia abbia meno vaccini di altre regioni. La Campania ha il 9,6% della popolazione italiana e riceve il 7,2% dei vaccini, siamo l’ultima regione a ricevere i vaccini rispetto alla popolazione. Questo è uno scandalo ed è evidente che questo determina un rallentamento”.

“In Italia lo Stato non esiste e quando diciamo zona rossa è una presa in giro”. “Il ristoratore – ha aggiunto De Luca – va in mezzo alla strada e trova migliaia di persone in giro senza mascherina e senza nessuno che controlli. Poi ha il diritto di arrabbiarsi”.