Corruzione, chiesta l’archiviazione per Capaldo

Corruzione, chiesta l’archiviazione per Capaldo

25 Settembre 2020

di AnFan – I pm Cecilia De Angelis e Luigi Iglio hanno chiesto l’archiviazione dell’indagine per concorso in corruzione per Gerardo Capaldo legale rappresentante della «Antonio Capaldo spa», Renato Pingue capo dell’Ispettorato del Lavoro Interregionale di Napoli e suo figlio. A decidere sarà, il 7 ottobre 2020, il giudice per le indagini preliminari, Fabrizio Ciccone.

Il tribunale del Riesame aveva accolto il ricorso degli avvocati Ettore Freda Giuseppe Fusco, disponendo la revoca della misura cautelare alla quale era stato sottoposto Pingue e poi il reintegro nel suo ruolo. La Cassazione aveva evidenziato come, dagli elementi emersi dalle indagini, non era venuto fuori alcun comportamento contrario ai dovere d’ufficio da parte del capo dell’Ispettorato del Lavoro. Ora la Procura ha chiesto l’archiviazione.