Corruzione in atti giudiziari: interrogato il giudice Mauriello

0
260

di Andrea Fantucchio – Questa mattina il giudice tributario, Antonio Mauriello, è stato interrogato dal gip di Salerno, Piero Indinnimeo. Mauriello, finito ai domiciliari per corruzione elettorale nell’inchiesta Ground Zero 2 della Procura salernitana, ha respinto tutte le accuse. L’interrogatorio è durato poco più di un’ora. L’avvocato del giudice, Raffaele Tecce, ha poi chiesto la revoca degli arresti domiciliari.
La misura cautelare è stata applicata dopo le dichiarazioni rese agli inquirenti da un co-indagato. Due nuovi episodi sono finiti al centro dell’indagine coordinata dal procuratore aggiunto, Luigi Alberto Cannavale, e dal sostituto, Elena Guarino, e delegata alla guardia di finanza salernitana.

Per l’accusa il giudice, membro del Consiglio Nazionale della Giustizia tributaria, in cambio di diecimila euro avrebbe “aggiustato” due sentenze. Accuse, come detto, respinte dal diretto interessato.