Test rapidi, ecco come l’Asl combatte il virus: tutti i numeri dello screening in Irpinia

Test rapidi, ecco come l’Asl combatte il virus: tutti i numeri dello screening in Irpinia

20 Aprile 2020

In esecuzione del Piano di screening su scala provinciale, sono stati eseguiti, alla data del 19.04.2020, n. 5.347 tamponi nasofaringei e n. 4.619 test rapidi.
L’azione di screening sugli operatori sanitari è stata eseguita “a tappeto”, in particolare su tutto il
personale sanitario (e i pazienti) dei Presidi Ospedalieri, personale dei Distretti Sanitari, del Dipartimento di
Salute Mentale, operatori del 118, personale delle Carceri, personale e pazienti delle Residenze Sanitarie e
Socio Assistenziali (Fasce deboli), operatori di ADI (Assistenza Domiciliare Integrata), oltre ai dipendenti
EMA/POEMA, secondo l’accordo Regione-ASL-Prefettura.
Ecco alcuni dati riferiti all’ambito provinciale:
– 600 test rapidi eseguiti al nosocomio di Ariano Irpino;
– 142 test rapidi eseguiti al Dipartimento di Salute Mentale;
– 109 test rapidi eseguiti al Distretto di Ariano Irpino
– 490 test rapidi eseguiti su RSA pubbliche e private accreditate.
A tale attività di screening sul personale sanitario, si è andato ad aggiungere un programma speciale e intenso giornaliero di attività di screening sulla popolazione di Ariano Irpino, attraverso l’utilizzo
di n. 2-3 Unità Mobili che, a partire dal 15.04.2020, hanno effettuato visite mediche a domicilio per i “casi
Covid positivi” e per i loro “contatti stretti”, con l’esecuzione di Test rapidi (sierologici) a domicilio.
I giovani medici delle Unità Mobili, alla data del 19.04.2020, hanno eseguito ad Ariano n. 172 test
seriologici, di cui n. 34 test risultati positivi e sottoposti a conferma del tampone; dei 34 tamponi, n. 14
sono risultati negativi e per gli altri 20 si è in attesa del risultato.
Già dal 7.04.2020, i medici delle Unità mobili eseguono visite a domicilio su richiesta dei Medici di
Medicina Generale su tutto il territorio provinciale.
Con riferimento al Centro Minerva, l’ultima mappatura complessiva di n. 83 tamponi eseguiti tra degenti e
personale, ha consegnato il risultato di 1 positivo tra gli operatori.
Per quanto attiene la situazione dei ricoveri in ospedale, ad oggi al Frangipane risultano essere ricoverati:
n. 1 paziente positivo in Terapia Intensiva, n. 45 pazienti in Medicina COVID 19, di cui n. 43 positivi e n. 2
in attesa di esito tampone. Sono state dichiarate guarite n. 22 persone di Ariano.
Sono n. 20 i pazienti che dal Frangipane sono stati trasferiti alla Clinica Villa Maria di Mirabella, in virtù
dell’accordo regionale stipulato tra la Regione Campania e l’AIOP (Associazione Italiana Ospedalità privata)
che ha regolamentato su scala regionale, in maniera integrale, il rapporto di collaborazione tra le cliniche
private e la Regione per affrontare l’epidemia del Covid.
Di questi, 12 pazienti sono stati dimessi dalla Clinica Villa Maria.
Per quanto concerne la riorganizzazione dei plessi ospedalieri (come già reso noto in data 17.04.2020) si è
tenuta una riunione organizzativa con la Direzione sanitaria del Frangipane per attivare, in linea con le
disposizioni regionali, il ripristino di tutte le attività ordinarie (mai trasferite in altri plessi), con i ricoveri
programmati sia medici che chirurgici, a partire dal 3.05.2020: la riorganizzazione nel polo ospedaliero di
Ariano Irpino prevede il ripristino – e si sta lavorando anche al potenziamento – di tutte le aree dedicate e
di tutti i posti letto delle singole specialità, ridefinendo le aree dedicate al Covid-19 (nell’ala del “vecchio
ospedale”).
Durante l’emergenza – ci tiene a ricordare l’Asl – sono stati garantiti interventi urgenti in Cardiologia, in Chirurgia, in Ortopedia e in Ginecologia. Inoltre, sino ad oggi, l’U.O. di Diagnostica per Immagini dell’Ospedale Frangipane è stata supportata dal personale del Criscuoli di Sant’Angelo dei Lombardi.
In considerazione dello scadere del temine del 20.04.2020 della “Zona Rossa” per il comune di Ariano
Irpino, fissato dall’Ordinanza del Presidente della Giunta regionale della Campania n. 33 del 13.04.2020, il
Direttore generale dell’ASL, nella serata del 20.04.2020, comunicherà, tramite messaggio video, le
decisioni adottate dalla Regione Campania relativamente alla “Zona Rossa” del comune di Ariano, sulla
scorta delle risultanze e dei dati aggiornati al 20.04.2020 dell’attività epidemiologica posta in essere
dall’ASL.

Il dettaglio dello screening effettuato dall’Asl Avellino

Presentazione test 19 aprile