Coronavirus. Riunita la conferenza capigruppo, Marciano:”Giusta collaborazione tra le forze politiche”

Coronavirus. Riunita la conferenza capigruppo, Marciano:”Giusta collaborazione tra le forze politiche”

2 Aprile 2020

“E’ nata una giusta ed utile collaborazione tra le forze politiche ed una ulteriore condivisione e sinergia con il governo regionale per affrontare questa drammatica emergenza che, in questi giorni, sta raggiungendo il suo picco nella nostra Regione, e per avviare un confronto costruttivo sulle misure e sulle iniziative che vanno adottate, da subito, per proteggere la salute dei cittadini e per ricostruire l’economia del nostro territorio, gravemente provata dalla pandemia” – ha detto il questore alle finanze del Consiglio Regionale della Campania, Antonio Marciano, che, stamani, ha partecipato alla riunione della Conferenza dei Capigruppo sull’emergenza covid 19.

“A seguito dell’iniziativa dell’opposizione di centrodestra, è nata oggi la sede di unità di crisi istituzionale permanente – ha sottolineato il capo dell’opposizione di centrodestra Stefano Caldoro -, la nostra coalizione ha sottolineato la necessità di procedere ad un numero maggiore di tamponi per frenare i contagi nel nostro territorio, creare un numero maggiore di posti letto ed intervenire con determinazione per far fronte alle gravi conseguenze economiche della pandemia e per garantire risorse alle famiglie, ai professionisti, alle imprese”.

“Abbiamo voluto stigmatizzare il comportamento del governatore, che ha deciso di tenerci completamente fuori da ogni informazione sulla gestione dell’emergenza sanitaria ed espresso la nostra volontà di collaborare con una serie di proposte. In questo momento non devono esistere i partiti, ma le Istituzioni” –ha detto il capogruppo del M5S, Valeria Ciarambino, che ha aggiunto:  “abbiamo ottenuto che, sulla scorta di nostra proposta, si è deciso di convocare settimanalmente la riunione dei capigruppo e ci aspettiamo che si dia seguito alla richiesta di calendarizzare con urgenza la nostra proposta di legge sul taglio degli stipendi di consiglieri, governatore e giunta, che farà risparmiare 250mila euro mensili da destinare a un fondo per le famiglie ridotte in povertà”.