Coronavirus: Campania, 200 casi e stop ricoveri non urgenti

12 Marzo 2020

L’unità di Crisi della Protezione civile della Regione Campania ha reso noto che in mattinata sono stati esaminati 54 tamponi presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno, e 20 di questi sono risultati positivi. Il totale dei contagiati in Campania è di 200, solo 11 dei quali in rianimazione su una trentina di ricoveri.

In una lettera inviata ai direttori generali e ai commissari straordinari delle Aziende ospedaliere e di quelle ospedaliere universitarie, la Regione Campania, poi, dispone la sospensione, fino al 6 aprile, dei ricoveri programmati, sia medici che chirurgici, nelle strutture ospedaliere pubbliche, private accreditate e negli ospedali classificati della Campania.

La sospensione è valida per “tutti i ricoveri programmati ad eccezione dei ricoveri per pazienti onco-ematologici medici e chirurgici” ed “è cogente anche per le attivita’ in libera professione intramoenia”. Resta quindi possibile effettuare “solo ricoveri con carattere d’urgenza non differibili”.