Coronavirus: Borrelli (Protezione civile), a Pasqua dobbiamo stare a casa

1 Aprile 2020

Il capo dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, ha chiarito oggi che nonostante la proroga delle misure di contenimento per il coronavirus fino al 13 aprile, è escluso che si possa festeggiare la Pasqua tornando alla normalità. “Assolutamente no, dobbiamo restare a casa” ha chiarito Borrelli. Dunque è esclusa la possibilità di poter uscire per le festività”.

Così il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli ha risposto nel corso della conferenza stampa a chi gli sottolineava che da diverse parti d’Italia arrivano segnalazioni di iniziative per le prossime festivita’. “Dobbiamo stare a casa ancora – ha aggiunto – e rispettare il distanziamento sociale, che ci sta portando a risultati positivi”.