Controlli in bar e luoghi di aggregazione: elevate sanzioni

0
11

Dopo il servizio di controllo alla movida notturna, operato dai Carabinieri della Compagnia di Avellino, nel corso del fine settimana scorso, per tutta la settimana sono proseguiti i servizi ispettivi ai bar, locali ed esercizi pubblici affini della città e dell’hinterland avellinese. I bar del capoluogo irpino non sono certo gli unici a far registrare qualche irregolarità: così i militari dell’Arma di Avellino hanno dovuto elevare una serie di contravvenzioni anche a molti esercizi dei paesi prossimi ad Avellino. I controlli ispettivi dei Carabinieri sono stati condotti, infatti, a Mercogliano, Atripalda, Solofra, Serino e altri ne sono programmati per le prossime ore. Nel fare un consuntivo dell’attività ispettiva svolta, le violazioni rilevate sono state molteplici. Sono state difatti contestate molte sanzioni amministrative per la mancanza delle idonee certificazioni igienico-sanitarie inerenti ai corsi che deve obbligatoriamente possedere ogni barista o lavorante negli esercizi di somministrazione di cibi e bevande.
Anche dal punto di vista amministrativo, sono state spesso contestate alcune contravvenzioni per la mancata esposizione delle autorizzazioni necessarie all’esercizio dell’attività lavorativa o, peggio, per l’assenza delle stesse. Infine, per molti bar di Solofra, i Carabinieri della locale stazione hanno avuto modo di rilevare che non sempre gli esercizi erano in regola con le autorizzazioni per poter esporre i tavolini all’esterno e servire le bevande all’aperto. In un caso, addirittura, il titolare di un noto bar-pasticceria della città della concia è stato deferito all’autorità giudiziaria per aver fatto installare ben 4 gazebo, senza aver mai richiesto alcuna autorizzazione edilizia che invece è obbligatoria nel momento in cui si devono posizionare strutture fisse al terreno.
Grande attenzione è stata posta anche al settore delle famigerate slot-machine e video-poker e in qualche caso si è dovuto riscontrare la mancanza delle previste tabelle dei giochi proibiti o la non perfetta regolarità nella tenuta di questi videogiochi.
Questo genere di controlli, che proseguiranno anche nei prossimi giorni, oltre al chiaro scopo di regolarizzare i bar e locali delle nostre città, perseguono il principale obiettivo di controllare gli avventori di questi esercizi commerciali, verificando la presenza di persone pregiudicate o di situazioni che potrebbero turbare l’ordine e la sicurezza pubblica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here