Controlli dei Forestali in Irpinia: nel mirino aziende della zona

0
1214

I Carabinieri della Stazione Forestale di Summonte, all’esito di una serie di controlli tesi alla prevenzione e alla repressione dei reati ambientali, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino i due amministratori di un’industria di pellet di Avella.

Nello specifico, all’esito delle verifiche svolte unitamente ai colleghi della Stazione Forestale di Monteforte Irpino, sono emerse delle discordanze tra lo stato di fatto rilevato e quanto riportato nella “AUA” (Autorizzazione Unica Ambientale) rilasciata all’azienda.

Alla medesima Autorità Giudiziaria i Carabinieri della Stazione Forestale di Serino hanno denunciato il titolare di una ditta del posto, dedita alla lavorazione e trasformazione di materiale plastico, per “esercizio di attività in assenza di autorizzazione alla emissione in atmosfera”. Sottoposti nella circostanza a sequestro i locali in uso all’azienda, 10 bobine in polietilene semilavorato, avente un peso complessivo di kg. 1000, nonché una pedana di prodotto trasformato e finito (rotoli pretagliati di buste in plastica) del peso complessivo di 600 chili.

I Carabinieri della Stazione Forestale di Avellino, inoltre, hanno denunciato un 50enne per aver, in agro del comune di Montefredane, smaltito mediante incenerimento i rifiuti vegetati derivanti dalla pulizia del verde di un’area privata.