Contrada: “Mio figlio disabile prigioniero in casa, bloccato dalla strada dissestata”/VIDEO

Contrada: “Mio figlio disabile prigioniero in casa, bloccato dalla strada dissestata”/VIDEO

16 Marzo 2021
Contrada: “Mio figlio disabile prigioniero in casa, bloccato dalla strada dissestata”
 
“Aiutate mio figlio, riparate la strada, così non può curarsi”: l’appello disperato di Gerardo, papà di Luigi Addivinola, 24enne di Contrada, che è costretto sulla sedia a rotelle perché affetto da coartazione aortica con complicazioni neurologiche.
Luigi ha grosse difficoltà per ricevere le cure a domicilio dei fisioterapisti e per spostarsi per le visite mediche. Il motivo? La strada che conduce a casa sua è impercorribile: senza asfalto, piena di buche e fango e per le auto è quasi impossibile transitare. Sono 100 metri di strada PRIVATA e per questo  motivo il Comune NON può intervenire. Gerardo, è stato costretto a lasciare il suo lavoro per seguire il figlio e chiaramente non ha i mezzi per ripristinare il manto stradale
Viste le precarie condizioni economiche della famiglia lanciamo un appello per aiutare Luigi: chiediamo aiuto a qualche impresa edile affinchè possa provvedere ad asfaltare la strada. Sarebbe un gesto bellissimo per abbattere ogni barriera e permettere al ragazzo di potersi curare senza problemi, sperando che i proprietari dei terreni attigui alla strada possano trovare un accordo. Nel servizio il nostro inviato Enzo Costanza ha intervistato anche il Sindaco di Contrada.
Per contattarci:
redazione@irpinianews.it
tel. 347 6430068