Continua “Villani – Braccia Rubate all’altra cultura”

0
17

Continua “Villani – Braccia Rubate all’altra cultura”, la manifestazione organizzata da Hub – Network delle Culture Contemporanee e Presidio del Libro Avellino nel giardino di Villa Amendola. Dopo il successo dell’incontro con Graziano Graziani, domenica 22 giugno alle ore 18.30 sarà la volta del prossimo personaggio “fuori dagli schemi”, portatore sano di una cultura coraggiosa e alternativa al circuito mainstream: Daniele Timpano. Attore, regista, drammaturgo: Daniele Timpano è uno dei protagonisti più interessanti della nuova scena italiana, e ha da poco dato alle stampe alcuni suoi testi che potremmo quasi definire una trilogia funeraria del Belpaese. Con “Storia cadaverica d’Italia” Timpano affronta 150 anni del nostro passato comune attraverso tre fasi cruciali, Risorgimento, Fascismo e Repubblica, con la voce di tre celebri defunti: Mazzini, Mussolini, Moro. In particolare, grande scalpore ha destato la modalità scelta da Timpano per lavorare sul personaggio del presidente ucciso dalle BR: si è autorecluso nel Teatro dell’Orologio a Roma per 54 giorni, in una cella, restando in diretta streaming 24h su 24. Ogni sera, per 54 giorni consecutivi, è andato in scena con il suo spettacolo “Aldo morto. Tragedia”. Nel progetto AMNESIA, parallelo alla reclusione, Timpano ha ricevuto visitatori in cella, raccogliendo un archivio di testimonianze sugli anni 70, la lotta armata, il sequestro Moro, e l’immaginario su quegli anni. Il volume edito da Titivillus raccoglie la pièce Aldo Morto insieme a Risorgimento pop e Dux in scatola. Tre drammaturgie che raccontano tre illustre morti, dopo le quali l’Italia è profondamente mutata e sulle quali si sono costruiti miti di ogni genere. Timpano racconterà la volontà di affidare i suoi lavori ad un libro, ma anche la sua carriera e le sue scelte in materia di storie e tematiche. A moderare sarà Renata Savo, caporedattrice teatro di Scene Contemporanee. L’utilizzo di Villa Amendola è stato possibile grazie al protocollo d’intesa stipulato tra il Presidio del Libro e il settore Cultura del comune di Avellino. Le date della rassegna rientrano nel calendario concordato mensilmente. Si ringraziano tutti i partner che rendono possibile lo svolgimento degli eventi: le associazioni Libera Avellino e Koinè Art Lab, la libreria L’angolo delle Storie, i media partner LaTv.eu e Radio Cometa Rossa, il ristorante Don Matteo di Atripalda. In caso di pioggia gli incontri si terranno nei locali interni della villa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here