Conte: non è vero misure restrittive fino 31 luglio

0
17

Conte: non è vero misure restrittive fino 31 luglio. Lo ha detto il Presidente del Consiglio in conferenza stampa, smentendo le notizie circolate in queste ore.

“Il Dpcm è uno strumento flessibile che ci consente di dosare le misure di contenimento del rischio in funzione della diffusione del contagio”. “Abbiamo regolamentato in modo trasparente i rapporti tra il governo e il Parlamento che potra’ seguire gli strumenti di reazione del governo”, afferma il presidente del Consiglio. “Abbiamo regolamentato in modo lineare tra gli interventi del governo e le regioni. Lasciamo che i presidenti delle Regioni possano adottare nell’ambito delle competenze misure piu’ restrittive e severe ma rimane la funzione di coordinamento nazionale”, spiega Conte.

“A livello sanzionatorio – aggiunge – abbiamo introdotto una multa: il pagamento che va da 400 euro a 3000 euro. D’ora in poi ci sara’ una sanzione pecunaria. Sono soddisfatto e orgoglioso della reazione degli italiani nel rispettare le prescrizioni. La stragrande maggioranza dei cittadini si sta conformando alle nuove regole. Ciascuno deve fare la propria parte per affrontare l’emergenza per uscire quanto prima da questa fase”, osserva Conte.