Comune, dopo la sospensione domani si torna in aula

0
6

Avellino – Consiglio comunale, dopo la sospensione di ieri, si torna in aula. All’ordine del giorno le questioni termovalorizzatore, Fondovalle Fenestrelle, conto consuntivo e allegati Puc. Rinviata a settembre la discussione sulla mozione presentata dal consigliere Ernesto Di Cicilia durante l’ultima convocazione. L’esponente indipendente del Fiorellino aveva espresso la volontà di inserire come dipendenti comunali, tra gli otto posti a disposizione (tre sono riservati ai lavoratori socialmente utili) cinque diversamente abili (con disabilità pari anche al 100% purché dichiarati idonei al lavoro). La proposta, sostenuta da gran parte dell’opposizione, ha probabilmente colto di sorpresa la maggioranza. Seppur riconoscendo diritti e doveri delle cosiddette fasce deboli, il gruppo di centrosinistra avrebbe optato per il criterio della par condicio, distribuendo i posti tra diversamente abili e non. Dicotomia che ha inevitabilmente comportato la sospensione dei lavori e il rinvio del dibattimento a data da destinarsi. Domani nuova sessione di Consiglio che, salvo colpi di scena, affronterà il caso termovalorizzatore. L’interrogazione, presentata da Libera Città contraria alla realizzazione dell’impianto, avrà lo scopo di sondare il terreno rispetto al progetto prospettato dall’Asi “…ma che nei fatti – spiega Antonio De Fazio – nessuno conosce”. Tuttavia l’argomento del giorno sembra essere un altro. “Attendiamo da gennaio un’informativa, mai discussa, sullo stato degli interventi relativi al Fondovalle Fenestrelle. Nonostante riteniamo necessario un collegamento nord-sud (preferibilmente attraverso la realizzazione di un ponte), siamo fermamente contrari alla costruzione di una strada tortuosa che, oltre ad allungare i tempi di percorrenza, sfregia la collina e il parco”. (mari.mo)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here