Comune di Grottaminarda, candidati a finanziamento 3 progetti: anche marciapiedi senza barriere architettoniche

0
780

Il Comune di Grottaminarda attraverso il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (n. 322 del 10 agosto 2021) ha candidato tre diverse progettazioni al “Fondo per la progettazione degli Enti locali, destinato al finanziamento della redazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica e dei progetti definitivi degli enti locali per opere destinate alla messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche” per un ammontare di 300mila euro, 100mila a progetto .

Gli studi di fattibilità dei tre progetti redatti dal Terzo Settore Comunale ed approvati dalla Giunta Comunale, riguardano il rifacimento dei marciapiedi con il superamento delle barriere architettoniche, l’abbattimento ed il rifacimento secondo le norme antisismiche della Palestra di via Francesco Flammia e della Caserma dei Carabinieri di via Giovanni XXIII.

Riguardo la necessità del rifacimento dei marciapiedi per l’intero territorio urbano, va considerato che l’età media di realizzazione dei marciapiedi presenti è superiore ad un trentennio, che il loro stato di conservazione risulta precario e che l’incremento esponenziale del traffico cittadino rende assolutamente necessaria una revisione delle condizioni di sicurezza per la circolazione pedonale; ma soprattutto il rifacimento di quelli esistenti ed il prolungamento delle parti mancanti consentirebbe la realizzazione di percorsi dedicati a carrozzelle e passeggini eliminando le attuali barriere architettoniche. Il costo dell’opera ammonta ad euro 9.219.002,62.

Struttura vetusta ed in precario stato di conservazione la Palestra scolastica di via Francesco Flammia, da qui l’obiettivo di demolire e ricostruire il fabbricato, ma anche la palestra scoperta e i servizi annessi, secondo gli attuali canoni sismici e di sicurezza edile ed impiantistica con l’intento di riqualificare tutta l’area, considerato anche che si trova accanto ad un’importante struttura intercomunale ASL e ad una sede Universitaria facente capo alla SUN di Napoli. Costo totale dell’opera 3.657.598,33 euro.

Stesso discorso per l’immobile comunale adibito a Caserma ed alloggi per i militari dell’Arma in via Giovanni XXIII, presidio strategico e di grande importanza per la sicurezza dei cittadini ed il controllo del territorio, dunque l’obiettivo è quello dell’adeguamento sismico e dalla messa in sicurezza strutturale ed impiantistica dell’immobile previa demolizione e ricostruzione. Costo totale dell’opera euro 3.544.308,04.