Colomba: “Dobbiamo iniziare con il piede giusto… ringrazio Puleo”

6 Gennaio 2006

Iniziare l’anno nuovo con il piede giusto. Conquistare da subito la vittoria per invertire la tendenza. L’Avellino mira, sin dalla prima gara del 2006, ad ottenere i tre punti per cominciare la scalata. In casa, se si vuole raggiungere l’obiettivo salvezza non si può e non si deve assolutamente più sbagliare. Colomba e la sua band questo lo sanno. Tra le mura amiche ogni minimo errore potrebbe risultare fatale. La salvezza è a quota 48 e i lupi per raggiungere il traguardo prefissato al Partenio dovranno cercare di conquistare quasi, tutti i punti a loro disposizione. Il tecnico dei biancoverdi per l’incontro con il Verona di mister Massimo Ficcadenti dovrà rinunciare a Millesi squalificato: l’esterno casertano sarà l’unico assente. Non convocati Russo, Leon, Docente e Puleo tutti in lista di sbarco. Il trainer di Grosseto, quindi, si ritroverà con gli uomini contati in vista di questo importante incontro con l’Hellas. Sicuro l’esordio dell’ultimo arrivato Abruzzese che farà coppia con Masiello al centro della difesa. Sugli esterni confermati D’Andrea e Moretti. Centrocampo a quattro con Fusco ed Altobelli, rispettivamente a destra e sinistra, ed il tandem RiccioBoudianski al centro. In attacco ancora Danilevicius e Biancolino. L’ex trainer del Napoli quindi, dà ancora fiducia al tandem offensivo di queste ultime giornate. Mister Franco Colomba chiede un regalo ai suoi per questo inizio del duemilasei. Il tecnico di Grosseto vuole sin da subito i tre punti: “Dobbiamo assolutamente cercare di iniziare l’anno con un successo. Dobbiamo invertire tendenza sin da subito. Il Verona è una buona squadra, ma noi non dobbiamo avere assolutamente paura. Dobbiamo provare sin da subito a rialzarci, la classifica è sicuramente deficitaria, ma la rincorsa non è impossibile”. Sull’ultimo arrivato Abruzzese e sul suo ‘quasi sicuro’ esordio in campo sin dal primo minuto afferma: “Ha una certa maturità. Nonostante la giovane età, ha già una buona esperienza tra A e B. Può giocare sia da esterno che da centrale, di sicuro potrà darci una grande mano. Avevamo bisogno di qualcuno in difesa, la società sta cercando di provvedere. Sono contento di questo arrivo e mi auguro che al più presto ce ne siano degli altri. La società sta lavorando per completare il pacchetto arretrato, credo che arrivi almeno un altro elemento. Adesso ha bisogno di giocare per trovare al più presto l’intesa con i compagni”. Sulle condizioni fisiche e mentali della squadra, il commento dell’allenatore irpino è chiaro: “Il ritiro della Borghesiana e questa settimana di lavoro ad Avellino ci hanno permesso di recuperare sia mentalmente che fisicamente. Stiamo bene e credo che possiamo fare una buona partita”. Mister si affiderà al 4-4-2: “Probabile che decida di giocare con questo modulo, ma ogni riserva verrà sciolta poche ore prima della partita. Altobelli sta bene e dovrebbe scendere in campo dal primo minuto”. Sull’addio di Puleo e l’eventuale ritorno di Nocerino afferma: “Ringrazio il capitano perché si è sempre comportato da professionista serio, lavorando sempre al massimo delle sue possibilità. E’ un buon calciatore e sono convinto, che farà bene a Crotone. Nocerino è un ragazzo interessante e credo che possa fare al caso nostro. Se la società deciderà di prenderlo ben venga”. L’ex allenatore di Napoli e Livorno, sa che il reparto difensivo non è l’unico che necessita di rinforzi. Confermando che occorre anche un elemento di qualità che possa sostituire Allegretti, trasferitosi, ad inizio settimana, alla Triestina: “Dobbiamo sostituire Allegretti, la società sta vedendo il da farsi, ma non è facile fare mercato nella nostra situazione di classifica. Ci sono stati anche dei rifiuti e ne abbiamo preso atto. Ora abbiamo un mese di tempo per convincere i calciatori a venire e credo che se riusciremo in questo periodo ad ottenere dei buoni risultati potremo farlo”.
Simone Puleo al termine della gara con i veneti, saluterà la città. Il capitano dopo sei anni, tra gioie e dolori, cambia aria in cerca di nuovi stimoli. Intanto, il sodalizio irpino ha cambiato sede, trasferendosi da Via Cannaviello a Contrada Archi.(di Sabino Giannattasio)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.