C.M. Ufita – Entrano i consiglieri di Flumeri, decade Di Paola

0
12

Ariano Irpino – Il Consiglio generale della Comunità Montana dell’Ufita riunitosi ieri pomeriggo in prima convocazione presso la sala convegni del palazzo degli uffici di Ariano Irpino, ha approvato all’unanimità cinque dei sei punti inseriti all’ordine del giorno, sottoscritto dal presidente dell’assemblea, Giacomo Pepe. Le decisioni sono state assunte con la maggioranza assoluta del consiglio, che ha preso atto delle dimissioni del consigliere Antonio De Blasio, rappresentante del Comune di Savignano Irpino, sostituito da Gianni Cirignano e dell’ingresso in assemblea dei nuovi rappresentanti per il Comune di Flumeri, interessato dalle ultime consultazioni elettorali: la pattuglia è formata da Gaetano Sinibaldo Di Paola, che è stato confermato, Renato Iorillo e Nicola Giacobbe. L’ex sindaco Di Paola, dunque, conserva la vice-presidenza dell’Ente montano. Giuseppandrea Di Paola, dopo aver ricoperto numerosi e delicati incarichi in Comunità Montana nella qualità di rappresentante per il Comune di Flumeri è decaduto dalla carica di consigliere e di assessore avendo scelto di non presentarsi alle ultime consultazioni amministrative. Il presidente Giuseppe Solimine ha pubblicamente ringraziato Giuseppandrea Di Paola per l’impegno dimostrato in tanti anni di attività nell’Ente montano ed ha sottolineato che la decadenza dalla carica di assessore è un atto spiacevole, ma dovuto, perché lo statuto dell’Ente prevede che soltanto lo status di consigliere da diritto a ricoprire cariche nell’esecutivo e Di Paola lo ha perduto dopo la mancata candidatura per comporre il consiglio comunale di Flumeri. “Di Paola ha svolto con puntualità e responsabilità il ruolo di presidente del consiglio anche in passaggi delicati per la vita dell’Ente montano – ha affermato Solimine – e mi farò parte diligente per portare al nostro ex assessore i saluti, la riconoscenza e il ringraziamento di tutta l’assemblea. Tuttavia dobbiamo, sia pur con rammarico, rispettare la sua decisione di non voler più candidarsi per continuare l’esperienza amministrativa”. L’assemblea ha approvato anche lo schema di convenzione e la richiesta delega ai comuni interessati dall’esercizio associato delle funzioni catastali ex articolo 66 del decreto legislativo n. 112/98 e provvedimenti successivi. L’Ente montano sta organizzando la gestione associata di alcuni servizi comunali, che saranno garantiti in modo centralizzato, ma in collaborazione con gli enti locali. Si tratta di un progetto che rafforzerà il ruolo di punto di riferimento che l’Ente montano svolge sul territorio di competenza. Approvati, infine, i verbali relativi alla seduta precedente. Rinviata la nomina di revisore del conto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here