“City Learn”, rappresentanti di sette Stati ad Avellino

0
3

Avellino “città che apprende”. Anche il capoluogo irpino, infatti, rientra nell’importante progetto europeo denominato “City Learn”, iniziato nel 2013 ed in programma fino al 2015. Una rete attiva e propositiva di sette Stati dell’Unione Europea – ovvero Italia, Grecia, Turchia, Svezia, Inghilterra, Spagna e Repubblica Ceca – pronta a valorizzare i luoghi di apprendimento informali e formali presenti nelle varie città. Per il capoluogo irpino, l’occasione propizia per dare il giusto risalto ed il giusto spazio a posti come il Carcere Borbonico, il Teatro Carlo Gesualdo, il Duomo, il centro storico e Casina del Principe, che potrebbero rientrare, in futuro, in piano di sviluppo omogenei. Una delegazione dei sette Stati è già presente ad Avellino ed oggi (mercoledì 10 settembre) ha visitato l’Abbazia del Loreto e Capocastello a Mercogliano. Domani mattina (giovedì 11 settembre), sarà invece la volta delle altre strutture già citate. Il tour avrà il suo momento culmine a Casina del Principe alle 12, dove i rappresentanti dei vari enti, associazioni culturali e istituzioni coinvolti nel progetto, saranno ufficialmente ricevuti dall’assessore alla Cultura, Nunzio Cignarella e dai consiglieri comunali Nadia Arace e Barbara Matetich. Il momento giusto per proiettare ancor di più Avellino verso l’Europa. Nel capoluogo irpino, il partner di “City Learn” è la “Prism Consulting” diretta dal dottore Alfonso Santaniello.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here