Circolo Pd “Iotti-Anselmi”: “A Santa Paolina sostegno a Petracca e Iannace, ma il centrosinistra non esiste”

0
707

“Domenica sera è terminata la due giorni di Festa de l’Unità, organizzata dal Circolo PD “Iotti – Anselmi” di Santa Paolina.
Il bilancio politico della festa è di gran lunga positivo: l’obiettivo era quello di portare al centro del dibattito la politica e stimolare il pensiero di tanti concittadini, che da tempo assistono unicamente a manifestazioni religiose (tanto di rispetto, ci mancherebbe!) e non più politiche o di altra natura.

Così, nel rispetto del pluralismo e della laicità delle feste, l’Unità rappresenta un momento di dibattito, di confronto, di proposta politica, in alternativa alle destre e a favore della colazione di Centrosinistra.

Nonostante, in altri livelli, alcune componenti di partito siano alleate, a Santa Paolina sembra che il compromesso storico non sia mai arrivato, che la svolta della Bolognina non sia mai avvenuta, che il muro di Berlino non sia mai caduto.
Abbiamo purtroppo constatato che l’Unità del Centrosinistra dalle nostre parti non c’è e in maniera assolutamente voluta, pensata, vengono alimentate delle divisioni politiche che la storia ha già abbondantemente superato decenni or sono, a partire già da Moro e Berlinguer. L’architettura dei partiti nazionali ne è la dimostrazione.
Questo è un punto a sfavore della comunità, sia chiaro. Restare ancorati a circa 40 anni fa, per chi professa e manifesta questa idea, rappresenta una grave mancanza, il segno di una ideologia politica obsoleta e dannosa, oltretutto.

Il Partito Democratico a Santa Paolina è minoranza politica, siede tra i banchi dell’opposizione in Consiglio Comunale e sarà l’alternativa all’attuale compagine amministrativa. L’organizzazione della festa, vista da qualcuno come una provocazione rispetto al passato, è una rivendicazione politica di appartenenza e coerenza da parte delle due grandi famiglie che compongono le radici del Partito Democratico, che toglie dalle menti di qualcuno l’idea che la festa dell’Unità sia di “proprietà privata”… qualche maestro della “doppia morale” per cui si contestano unicamente le scelte e i candidati degli altri invece che i propri!

Sono a disposizione della cittadinanza, salvati sulla pagina Facebook del Circolo PD Iotti – Anselmi, tutti e tre i video dei dibattiti effettuati in quei giorni, potendo da questi desumere le nostre idee e soprattutto la volontà di alzare l’asticella, quell’asticella che molti preferiscono tenere bassa per motivi personali.
Abbiamo con fatica messo su una Festa che rappresenta un traguardo importante, per un circolo che si è ricostruito da zero dopo che gli opportunisti di turno lo hanno utilizzato per farsi eleggere, per poi passare ad altri partiti e così via.

Siamo molto contenti della partecipazione di molti concittadini, degli amici, dei professionisti, degli imprenditori che non hanno fatto mancare la loro presenza, a prescindere dal sostegno politico e dal proprio orientamento. A loro vanno i nostri ringraziamenti.
Inoltre i ringraziamenti vanno a tutti coloro che in qualche modo hanno “faticato” per l’organizzazione: tesserati, familiari, amici, tecnici, elettricisti, attività commerciali, fornitori, simpatizzanti, a tutti coloro che hanno inteso esserci perché la partecipazione è il presupposto fondamentale della democrazia, a prescindere dalle scelte che poi ognuno farà.

Santa Paolina ha avuto la sua offerta politica e spero che ce ne saranno altre fino al 25 Settembre… poi toccherà ai cittadini scegliere, fermo restando che noi continueremo a spiegare perché bisogna mettere una croce sul simbolo del Partito Democratico.
Grazie a tutti, avanti insieme!