Centro diabetologico Montoro, Morsa e de Ciuceis Fp Cgil: “Taglio del nastro veloce e partenza ritardata”

0
631

La Segretaria Generale della Fp Cgil, Licia Morsa, e il Segretario Provinciale, Pietro de Ciuceis, intervengono sul centro diabetologico di Montoro.

“La prassi, così diffusa nella nostra provincia, del taglio del nastro veloce e della partenza ritardata ha riguardato anche il centro diabetologico di Montoro. Di fatto, l’accesso alla struttura funziona soltanto su prenotazione diretta. Le prenotazioni telefoniche e quelle attraverso il CUP regionale sono a dir poco impossibili e, così, il personale, già carente, deve arrangiarsi per garantire i servizi ai cittadini. Polemiche di rito a parte, però, cerchiamo di essere concreti noi al posto di chi taglia”.

“Abbiamo richiesto all’Asl e all’AORN Moscati – proseguono – di stipulare una convenzione al fine di far analizzare i prelievi (quando li faranno) dell’hinterland nei laboratori di rilievo nazionale dell’AO Moscati, evitando così un inutile trasporto in auto di quasi un’ora dei delicati campioni. Abbiamo chiesto al Moscati di prevedere la possibilità del pagamento in sede dei ticket sanitari per laboratorio di analisi, Radiologia e visite specialistiche presso il Landolfi, spostando la cassa automatica in un luogo raggiungibile anche durante i lavori che, se è vero che termineranno entro la fine dell’anno, non possono e non devono ridurre la preziosa attività residua del plesso in attesa della sua totale riapertura. Abbiamo, inoltre, chiesto all’Asl di prevedere, in tempi brevissimi, adeguate quote di personale amministrativo ed infermieristico per il presidio di Montoro”.

“Chiediamo a tutti coloro che sono impegnati nella campagna elettorale – concludono -, ma anche ad associazioni e cittadini comuni, di sostenere tali richieste perché, secondo noi, è inaccettabile non avere servizi socio-sanitari totalmente pubblici e svincolati dai tetti di spesa nella nostra zona. Se necessario, la Fp Cgil è pronta ad organizzare, come già fatto in passato, manifestazioni e flash mob per informare cittadini e lavoratori e sensibilizzare chi di dovere a mantenere servizi ed impegni, trasformando i proclami in fatti reali”.