Cavese-Avellino, Ignoffo: “Ci va tutto storto, poca cattiveria e calo mentale”

Cavese-Avellino, Ignoffo: “Ci va tutto storto, poca cattiveria e calo mentale”

29 Settembre 2019

Castellammare di Stabia, Claudio De Vito. Al termine di Cavese-Avellino terminata 2-0, ha parlato tecnico biancoverde Giovanni Ignoffo: “Il rammarico è triplo per le sconfitte che abbiamo collezionato. Per quello vissuto oggi invece sembrava che nel primo tempo avremmo potuto colpire. Però come accade ormai troppo spesso l’episodio ci viene contro, prendiamo gol e diventa tutto più complicato”.

“L’espulsione di Illanes è una grossa ingenuità – ha proseguito Ignoffo – il nervosismo della squadra però lo posso capire quando non viene sanzionato un intervento a piedi uniti su Morero che ha riportato un taglio. Squadra troppo giovane? La gestione nervosa diventa complicata in certi frangenti, più che di calo fisico parlerei di tenuta psicologica che è venuta meno”.

“Ci mancano episodi a favore come quelli della serie di vittorie – ha spiegato il trainer dei lupi – mi sarei preoccupato se non avessimo creato occasioni ma oggi ne abbiamo costruite due nel primo tempo e due nel secondo. E’ mancato anche oggi quel pizzico di cattiveria, ma anche la bravura nel buttare la palla dentro. Mi preoccupa di più il fatto che quando andiamo sotto non riusciamo a raddrizzare la partita. Fa parte di questo momento negativo”.