Caso AstraZeneca, De Luca fa chiarezza: “Nessuna psicosi, milioni di persone hanno ricevuto quel vaccino”

Caso AstraZeneca, De Luca fa chiarezza: “Nessuna psicosi, milioni di persone hanno ricevuto quel vaccino”

12 Marzo 2021

Renato Spiniello – “Bisogna entrare nell’ordine delle idee che siamo in guerra, ormai in ogni nostro condominio c’è un concittadino che muore. Occorre tornare al lock-down duro dello scorso marzo: si esce di casa solo se davvero indispensabile”.

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca, nella consueta diretta Facebook del venerdì, ribadisce l’estrema criticità della situazione che stiamo vivendo, per poi fare chiarezza sulle categorie da considerare prioritarie nella campagna di somministrazione dei vaccini. “Le priorità riguardano personale socio-sanitario, residenze per anziani, over 80 e pazienti fragili – precisa il presidente della Giunta Regionale -. In parallelo si sta procedendo per mondo della scuola e forze dell’ordine, solo in seguito si procederà a coloro che svolgono lavori di pubblica utilità, tra cui i professionisti”.

Sul capitolo AstraZeneca, De Luca assicura: “Milioni di cittadini in Europa hanno ricevuto questo tipo di siero senza nessun tipo di problema. Ci sono state poche decine di ricadute che vanno verificate in persone che hanno avuto quel vaccino, evitiamo psicosi e situazioni di angoscia”.