Casalbore – Campagna elettorale nel vivo, è polemica tra le liste

0
5

La campagna elettorale a Casalbore entra nel vivo, assumendo già “toni molto aspri”. E’ questo quanto esprime ‘Insieme per Casalbore’ attraverso una nota relativa a quanto successo nell’inaugurazione della sede della lista civica ‘Libertà e Progresso’, della scorsa domenica 24 febbraio. “Molti sono stati gli attacchi personali – si legge – pochi gli spunti di novità. Tutto il contrario di quanto era stato dichiarato alla vigilia. Ascoltare Giovambattista Corso accusare Eugenio Salvatore, sindaco uscente, di aver gestito il denaro pubblico con un manipolo di persone, e dimenticare che di quel manipolo (se tale fosse stato) lui stesso ha fatto parte (in qualità di assessore presente in delibere ed atti ufficiali) significa che qualcuno è disposto a passare sul proprio cadavere pur di raggiungere il potere”. E a conferma di queste affermazioni arriva secondo la compagine anche una dichiarazione dello stesso Corso: “Piuttosto che stare al fianco del sindaco è meglio schierarsi con Ilio Resce (ex sindaco)”. Un’affermazione, “dimentica di quanta gente semplice sia stata vittima dei loro scontri dai balconi politici. Loro oggi lo dimenticano – sottolinea ancora la nota – ma gli elettori lo ricordano”.
Nel mirino di ‘Libertà e Progresso’ anche “qualche deludente novità” in seno alla lista. Il riferimento è all’ingegnere Petrone, “Che ha osato addirittura dire che chi è con Eugenio Salvatore ha bisogno di una regolata al cervello”. Toni accesi dunque a Casalbore mentre ‘Libertà e Progresso’ rivendica ulteriormente l’animo innovatore, senza attacchi personali, come valore principale del soggetto politico al servizio di un paese: “che è già all’avanguardia e che non aveva bisogno certo di nuove divisioni dopo la raggiunta pace politica e sociale costruita dalla lista. Comprendiamo che Corso (vecchio politico) e Petrone (neofita) sono stati molto influenzati dall’incitamento a gridare, fatto dal vero leader della lista Ilio Resce – chiosa la nota – ma Fabiano (prossimo candidato sindaco) c’era? E’ chiara la volontà di dividere di nuovo il Paese sfruttando inconsapevoli scelte di chi crede che il sindaco lo si può fare con qualsiasi compromesso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here