Cartucce e liquido infiammabile in un cantiere, allarme racket da San Michele di Serino

0
68

Lo scorso 8 luglio alcune cartucce, insieme a del liquido infiammabile, sono stati ritrovati sul cingolo di una trivella all’interno del cantiere di San Michele di Serino in via Campo Santa Maria, dove si sta realizzando l’elettrificazione della tratta ferroviaria Salerno-Avellino.

Il “Progetto Democratico per San Michele di Serino”, con estrema chiarezza stigmatizza l’azione intimidatoria avvenuta nei confronti delle Ferrovie dello Stato e dell’azienda esecutrice dei lavori di ristrutturazione del ponte.

“È evidente che anche il nostro territorio non è esente da tentativi di racket. Con forza chiediamo alle istituzioni la dovuta attenzione e la messa a sistema di una scrupolosa opera di prevenzione e contrasto della criminalità. Ci uniremo sin da subito alle eventuali azioni messe in campo dal Sindaco e dalla maggioranza per mobilitare le autorità competenti”, precisa Gianfranco Oliva, consigliere di minoranza per la lista “Progetto Democratico per San Michele di Serino”.