I Carabinieri intensificano i controlli nel Mandamento baianese e Vallo di Lauro

0
532

Proseguono i servizi predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino – che si innestano nell’ambito delle direttive impartite dal Prefetto di Avellino, volti alla prevenzione ed alla repressione dei reati in genere, con particolare riguardo ai reati predatori e a quelli in materia di stupefacenti nonché la sicurezza stradale sulle principali arterie e nei centri abitati.

Nel corso dell’ultima settimana anche i Carabinieri della Compagnia di Baiano, hanno proseguito nella quotidiana azione di implementazione dei servizi di controllo del territorio impiegando 30 pattuglie che hanno svolto numerosi posti di controllo, nel corso dei quali venivano controllate circa 192 persone e 150 veicoli, elevate diverse contravvenzioni al Codice della Strada, controllato: 11 persone agli arresti domiciliari, 3 esercizi commerciali ed eseguito 2 perquisizioni domiciliari.

In particolare, nel corso delle operazioni, sono state deferite in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino:

.    due persone di Sirignano, che in esito a specifica attività di indagine sviluppata nei giorni passati dai Carabinieri, sono state ritenute responsabili di un furto in abitazione perpetrato ai danni di un concittadino. Nel corso della perquisizione domiciliare, alla quale sono stati sottoposti i due soggetti, i militari operanti, hanno rinvenuto parte della refurtiva che è stata prontamente riconsegnata al legittimo proprietario;

.    una 54enne di Mugnano del Cardinale perché sebbene nominata custode giudiziale di una autovettura sottoposta a sequestro amministrativo perché priva di polizza assicurativa, ne agevolava la dispersione o sottrazione, omettendo di avvisare l’autorità;

.    un cittadino rumeno di 37 anni, perché fermato alla guida della propria autovettura, all’esito degli accertamenti gli è stato riscontrato un tasso alcolemico superiore al limite consentito: allo stesso veniva ritirata la patente di guida e l’autovettura sequestrata.

Inoltre, nel corso delle attività, i militari dell’Arma, oltre a proporre al Questore due soggetti per l’emissione del foglio di via obbligatorio, hanno anche eseguito alcune perquisizioni e nel corso delle quali sono state rinvenute e sequestrate modiche quantità di hashish, crack e cocaina che hanno determinato la segnalazione al Prefetto per i provvedimenti amministrativi, di 4 giovani quali assuntori di sostanza stupefacenti.