Capriglia Irpina, coltivava droga in casa: arrestato 43enne

0
51

Gli Agenti della IV Sezione Antidroga della Squadra Mobile ha eseguito una serie di perquisizioni personali e domiciliari a carico di soggetti ritenuti dediti al traffico ed allo spaccio di stupefacente.

Durante la perquisizione personale a carico di un 43enne di Capriglia Irpina, incensurato, è stata rinvenuta una confezione di carta contenente sostanza erbosa, nascosta nella tasca dei pantaloni, risultata, per forma ed odore, essere marijuana.

I poliziotti quindi hanno ritenuto opportuno estendere la perquisizione a tutta l’abitazione. Ivi all’interno di un piccolo vano, veniva rinvenuto un contenitore in vetro, un cofanetto di legno e una busta di cellophane trasparente, contenenti tutti un sostanzioso quantitativo di marijuana, con accanto un cutter ed un rotolo di scotch.

La perquisizione veniva altresì estesa ad altri vani chiusi della casa ove si notava la presenza di nr. 9 vasi di plastica su cui, dal soffitto, pendeva un lampada alogena sicuramente utilizzata per illuminare le piante di marijuana durante la crescita.

Veniva notata nella circostanza la presenza di 2 piante di marijuana aventi le punte fiorite ed essiccate e si rinveniva un contenitore di plastica contenente un notevole quantitativo di fiori di marijuana essiccati nonché un pacchetto di sigarette contenente numerosi semi di marijuana.

Nel prosieguo della perquisizione si rinvenivano in un'altra stanza altri tre vasi di plastica identici a quelli rinvenuti precedentemente contenenti delle piantine di marijuana con le punte fiorite ma non essiccate. Le tre piantine lunghe rispettivamente cm. 60, 52 e 30 risultavano posizionate vicino ad una finestra in modo da poter sfruttare la luce del giorno e favorirne la crescita.

Il 43enne irpino, in seguito agli accertamenti di rito veniva pertanto tratto in arresto per detenzione e coltivazione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e sottoposto al regime degli arresti domiciliari .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here