Cantiere S.Ciro, Fillea: “Dov’è l’impegno dell’amministrazione?”

0
3

Avellino – La scorsa settimana una indagine delle forze dell’ordine ha portato alla chiusura del cantiere per la riqualificazione della piazza antistante la chiesa di San Ciro.
Impresa e Comune di Avellino si impegnarono con i lavoratori e con la cittadinanza a risolvere entro martedì 26 febbraio, tutte le irregolarità contestate e riprendere i lavori.
Ad oggi, nulla di quanto promesso dall’amministrazione è avvenuto, considerando che il Comune di Avellino aveva garantito la riapertura del cantiere entro martedì.
“Chiediamo all’amministrazione comunale ed al sindaco – afferma Antonio Famiglietti, segretario provinciale della Fillea Cgil – di attivarsi al più presto per sanare le irregolarità e procedere alla ripresa dei lavori nell’interesse dei lavoratori e dei cittadini che attendono la riconsegna della piazza, anche per mantenere fede al protocollo d’intesa che l’amministrazione ha siglato con i sindacati per la trasparenza e la sicurezza nei cantieri delle opere pubbliche”.
La Fillea di Avellino, esprime soddisfazione ed un plauso all’azione delle forze dell’ordine che hanno portato alla scoperta di innumerevoli irregolarità nei cantieri della provincia di Avellino.
“Dalle risultanze dell’ultimo blitz di questa mattina – spiega Famiglietti – è evidente che la nostra preoccupazione per l’affacciarsi anche in Irpinia del fenomeno dell’abusivismo edilizio, era fondata e necessita di ulteriori controlli ed approfondimenti. Riteniamo che la prevenzione debba camminare di pari passo con la prevenzione ed il sindacato degli edili della Cgil continuerà a fare la propria parte attraverso la denuncia di situazioni irregolari e sostenendo l’azione delle forze dell’ordine e degli organi ispettivi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here