Cammarano (M5S): “No all’impianto di compostaggio a Pontecagnano”

Cammarano (M5S): “No all’impianto di compostaggio a Pontecagnano”

21 Agosto 2020

“La nostra posizione è ferrea. Stop all’impianto previsto a Pontecagnano. Investire 21 milioni di soldi pubblici in un’opera inutile è ai limiti della follia amministrativa. Urge poi sottolineare, che la zona industriale di Pontecagnano è storicamente votata all’agroalimentare e questa impiantistica per il trattamento dei rifiuti solidi urbani rischia di danneggiare attività produttive consolidate”.

“Il Movimento 5 Stelle ha una visione innovativa ed ecosostenibile: noi vogliamo un’impiantistica ridimensionata con siti pensati per gestire la frazione organica di ogni singolo comune con un risparmio in termine di investimenti”. Lo denuncia il Consigliere regionale del Movimento 5 stelle, Michele Cammarano.  

“Il nostro impegno, una volta al Governo della regione, si concentrerà su una pianificazione strategica di area vasta, tesa a sradicare il sistema, secondo il quale, attualmente, sono i singoli comuni a candidarsi ad ospitare un impianto industriale, senza valutazioni di ordine tecnico e senza tener conto della capacità della propria zona industriale di ospitare o meno questa impiantistica”.

“Ci dispiace constatare -conclude il consigliere -, come nella compagine di “Terra” a farla da padrone sia un’accozzaglia di vecchi partiti e di comitati ambientalisti che dalla difesa dell’ambiente sono passati all’antitesi della sua tutela, inserendosi sulla linea del Governatore non tesa alla salvaguardia dell’habitat naturale”.