Calitri – L’attacco di De Nicola: “Soldi gestiti con leggerezza”

0
3

Caliri – “L’amministrazione comunale di Calitri con delibera di giunta n. 74 del 16 ottobre 2007, ha conferito incarico di collaborazione esterna ad un professionista per istruire e definire le pratiche delle leggi 219/81 e 32/92. Il compenso previsto e’ stato stabilito in 12mila euro presumendo che il tempo necessario sia di 6 mesi, salvo proroghe.
“Ma quando i cittadini vanno dal sindaco a richiedere il pagamento dei lavori effettuati per il terremoto, ricevono sempre la stessa risposta: per il terremoto non c’e’ un centesimo”.
Da qui la ‘diagnosi’ del consigliere comunale Giuseppe De Nicola: “Per altre cose, tipo l’incarico, i soldi ci sono. Infatti il professionista sarà pagato proprio con i fondi del terremoto, oltretutto con un atto – che a noi sembra illegittimo , ai sensi della legge 32/92, art. 5 comma 3 – che cosi’ recita: ‘non sono ammesse convenzioni ne’ con singoli, ne’ con studi professionali, associati e non; quelle gia’ stipulate decadono con l’entrata in vigore della presente legge. e’ ammessa deroga solo se la convenzione si rende necessaria per la mancanza di tecnici nell’organismo comunale’.
Ma il comune di Calitri e’ dotato di un Ufficio Tecnico composto da ben 5 persone, di cui uno laureato. O il sindaco li ritiene cosi’ incompetenti che e’ come se non ci fossero? E se ne accorge a distanza di 27 anni dal terremoto dopo che sono state istruite ed approvate migliaia di pratiche? Anche la commissione comunale e’ incompetente nonostante che alcuni componenti hanno esperienza professionale ultraquarantennale?
A noi sembra che questa amministrazione gestisca i fondi pubblici con molta leggerezza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here