Calcio, vent’anni di Libertas Grottolella. Tutto il paese in festa

Calcio, vent’anni di Libertas Grottolella. Tutto il paese in festa

27 Settembre 2019

Il calcio, lo sport in generale, specie nelle piccole realtà locali ha ancora un significato fondamentale. Fare calcio significa mettere insieme giovani, persone e creare momenti per stare insieme rispettando i valori dell’amicizia e dello sport, questa è stata la missione portata avanti dalla Libertas Grottolella, storico club locale, che da venti anni, tra successi e gioie sportive e non solo, ha dato la possibilità, attraverso i campionati di seconda e di terza categoria, di realizzare un sano concetto di sport e di calcio. Il 29 settembre 2019, la Libertas Grottolella, festeggia i suoi primi venti anni di vita e di storia, una festa molto attesa non solo dai dirigenti e atleti, ma dalla intera comunità del piccolo paese irpino da sempre vicino alle sorti della squadra locale.

La festa incomincerà alle ore 19 e 45 nel bellissimo centro storico, con fiaccolate e torce di colore biancorosso, per festeggiare con amicizia e spirito di condivisione questi primi venti anni di sport che hanno visto tanti giovani avvicinarsi al progetto sia sociale che sportivo da sempre portato avanti dal Presidente Angelo Grossi e dai diversi dirigenti che hanno contribuito nel corso degli anni a scrivere questa bella pagina per la comunità di Grottolella. La festa poi continuerà alle ore 20 e 30 nella sala consiliare del Comune, dove ci terrà l’incontro con le istituzioni locali e tutti gli atleti attuali e storici del glorioso club di Grottolella.

“Siamo felici di aver raggiunto i venti anni consecutivi di calcio, è un traguardo importante e significativo per un piccolo paese come il nostro, ecco perché voglio ringraziare tutti gli atleti e i dirigenti che hanno reso possibile tutto ciò in questi intensissimi venti anni, dove tra gioie e qualche dolore, grazie al contributo di tutti, abbiamo creato una bella realtà sportiva che da sempre cerca di attuare i valori dello sport, del rispetto, della amicizia e dello stare insieme. Un grazie ancora a tutti coloro, che da ruoli diversi, hanno sposato da venti anni il nostro progetto e il nostro modo di fare calcio”.