Calcio Spezia, Mangia: “Ad Avellino con lo spirito della finale”

0
4

Lo Spezia si prepara alla desueta partenza del giovedì, destinazione Avellino; mister Mangia, nella conferenza pre-gara, spiega la decisione di anticipare di un giorno il viaggio verso la Campania: “E’ stata una fatta una valutazione logistica; per raggiungere Avellino dovremo viaggiare in pullman fino a Firenze, poi in treno per Napoli e di nuovo pullman fino alla meta. Con i preparatori e lo staff medico ci siamo trovati d’accordo che, fare questo tipo di viaggio nel giorno pre-gara, non sarebbe stata la soluzione ideale e abbiamo deciso di concedere un giorno di recupero dal viaggio in più; oltre ovviamente ai possibili contrattempi che spesso capitano. Il tutto è stato fatto per garantire un miglior recupero fisico. Questa mattina abbiamo svolto il solito lavoro del giovedì, mentre domani poi sosterremo la seduta di rifinitura direttamente in loco. Rispetto alla gara contro la Reggina recuperiamo tra i convocati Culina e Schiattarella; il capitano è rientrato in gruppo ieri, e sarà valutato sino all’ultimo come anche Antonini. Non ci saranno Giannetti, Rivas, Bianchetti, Datkovic e anche Ciurria, tornato dallo stage con la Nazionale con un problemino muscolare”.
Si farà visita ad una squadra, quella di Rastelli, protagonista di un campionato importante, che si giocherà le sue carte per accedere alla extra season: “Se contro la Reggina era più una sfida contro noi stessi, quella di sabato sarà una gara difficile; loro hanno ancora chances di accedere ai play-off e avranno tutta l’intenzione di giocarsi le possibilità sino alla fine, come credo faranno tutte le squadre a ridosso della zona calda. Dobbiamo vivere questo avvicinamento alla sfida con l’atteggiamento di sempre, con lo spirito di chi va ad affrontare una partita secca; la gara più importante è sempre la prossima. Dovremo essere pronti nel morale e nell’atteggiamento. E’ un campo complicato dove loro hanno raccolto tanto; di certo incidono le componenti ambientali, di pubblico e dell’entusiasmo, ma a queste si aggiungono qualità importanti dei singoli e di squadra. Come tutte le squadre, tranne forse il Palermo, ha avuto nel corso della stagione picchi e momenti difficili, credo che sia la caratteristica di questa stagione. Sta a noi capire dove stiamo andando a giocare e farci trovare pronti. Mancherà per squalifica Peccarisi, ma hanno in rosa soluzioni valide per ovviare al problema. A livello tattico abbiamo diverse soluzioni; vedremo con l’evolvere della gara quella che può portare maggiori vantaggi per le nostre caratteristiche, ma di certo abbiamo possibilità di variare. Bellomo decisivo da subentrato? Bisogna fare davvero i complimenti al ragazzo per il suo comportamento, per il modo in cui entra e interpreta le gare; noi dobbiamo gestirlo dal punto di vista fisico, ma lui si sta dimostrando molto bravo e sta affrontando la situazione nel modo corretto. Abbiamo recuperato anche Madonna, giocatore importante che, con i due terzini in diffida, risulta essere una risorsa ancor più decisiva per noi. La mia priorità è di evitare una situazione di emergenza assoluta nel solito reparto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here