Calcio Solofra-Bardi: “Voglio una squadra che punti sull’offensiva”

18 Novembre 2005

Solofra – Sarà Amedeo Fascetti, di Reggio Calabria, ad arbitrare il Solofra domenica prossima contro la Sibilla Cuma. In società non ne parlano ma fanno trapelare di non desiderare una ‘fotocopia’ dell’arbitraggio avuto contro il Savoia. “Non mi interessano gli arbitraggi – esordisce l’ avvocato – trainer dei gialloblu, Peppe Bardi – piuttosto preferisco parlare del gioco che attuerà la mia squadra contro un’avversaria che senza fare troppo rumore sta occupando la terza piazza del campionato, anche se in ‘condominio’ con la Normanna”. Una partita che, come lo stesso trainer specifica, non vedrà lanci lunghi. “Niente di tutto questo per scavalcare il centrocampo – specifica – preferisco che i miei giochino con palla a terra anche perché in avanti non abbiamo delle torri e i lanci lunghi andrebbero sprecati”. Sarà un Solofra votato ad offendere oppure no? “Credo di si – precisa Bardi – abbiamo fino ad oggi creato tante occasioni da gol ma sfortunatamente poco concretizzate. Vorrei domenica meno occasioni da gol ma tutte concretizzate. I ragazzi sotto rete devono capire che non bisogna più sbagliare, vorrei da loro un po’ più di freddezza e determinazione nel tiro in porta”. Messaggio chiaro da parte di Peppe Bardi che non vuole più giocatori incartarsi nell’area avversaria nell’effettuare un dribbling di troppo invece di tirare in rete. Pretende da domenica più concretezza dalle sue punte.(di Dante Grimaldi)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.