Calcio – Nuova lettera a firma del Direttivo Curva Sud

0
9

Non finisce la ridda di comunicati emanati dai tifosi biancoverdi in questi giorni. Il Direttivo della Curva Sud ha emanato un nuovo documento ufficiale, confermando la propria presa di posizione in merito alla situazione dell’Avellino.
“Nell’era del trasformismo superficiale, dove gli ideali ed i principi vengono sempre più spesso scalzati da un becero calcolo di convenienza personale, non ci meraviglia che desti scalpore la presa di posizione di chi, come il Direttivo, si legge nel documento credendo ancora in certi ideali ed in certi principi, cerca di difendere la memoria storica di una collettività invitando a salvare i simboli e le immagini che la rappresentano.
Quando poi la difesa di tali principi cade in un periodo particolarmente difficile e delicato come quello che la tradizione calcistica di Avellino sta vivendo, questa difesa va intensificata e dichiarata nella speranza che si possa contribuire ad uno slancio di orgoglio e si cerchino le radici vere da tenere come basi per un futuro più solido.
Solo in quest’ottica il Direttivo della Curva Sud avverte il bisogno di intervenire pubblicamente sia per chiarire in maniera definitiva ed inequivocabile la propria posizione, e sia e soprattutto per dichiarare ufficialmente che la difesa ed il mantenimento del logo “U.S. Avellino 1912” e la relativa “Matricola 4960”, rappresentano per il Direttivo, ciò che la casa dove è nato, dove è stato bambino, adolescente e giovane, rappresenta per l’uomo maturo che non intende abbandonarla per improbabili promesse o migliori sistemazioni.
Con queste nette affermazione il Direttivo della Curva Sud, non rivede e non fa ammenda della capacità critica dimostrata negli ultimi anni, ma certamente, adeguandosi e valutando le obiettive difficoltà registratesi, cerca di contribuire ad individuare quelle soluzioni che evitino, sempre e comunque, ipotesi speculative sia da parte di chi andrà a garantire il mantenimento del logo e sia e soprattutto da parte di chi proponendosi come “il nuovo in arrivo” lo fa volando su posizioni che si augura quanto prima cadaveriche.
Su questi presupposti, il Direttivo della Curva Sud si dichiara grato e si impegna a dimostrare la dichiarata gratitudine verso chi, riuscendo a conservare la tradizione calcistica, saprà garantire la salvaguardia dei principi che concorrono a fare unico il grande amore della Curva Sud e dei tanti tifosi verso l'”U.S. Avellino 1912, Matricola 4960″!
La spaccatura tra il tifo rimane, una frattura che al momento sembra difficile da sanare. Scaturita dalla volontà di una parte di conservare le origini e da un’altra di ricominciare dall’inizio sacrificando la storia, ma senza più Pugliese a timone del club. Domani sarà il termine ultimo per presentare le domande in Figc, poi entro il 30 Abete si pronuncerà su chi avrà i requisiti adatti per fare ancora calcio in Irpinia. L’attesa, la snervante attesa, sta per terminare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here