Calcio – Mercato, Tesser vuole Schiavone: l’Avellino prova il colpo in mediana

0
5
Andrea Schiavone Modena Juventus

L’Avellino continua a seguire Andrea Schiavone per rinforzare il proprio centrocampo. Il 22enne centrocampista ex Modena e Siena ha il forte gradimento di Attilio Tesser che lo vorrebbe come interprete dell’organizzazione del gioco nel suo rombo.

Nella corsa al talentuoso regista di proprietà della Juventus c’è però da registrare l’inserimento di altri club della serie cadetta, pronti a soffiarlo alla società del presidente Walter Taccone che aveva fiutato per prima il colpo.

Nelle ultime ore il Cesena ha alzato il tiro sul calciatore, allettato dall’idea di continuare il suo percorso di crescita alle dipendenze di Massimo Drago. Il Livorno invece sembra aver fatto un passo indietro dopo aver messo le mani in quel ruolo sul gioiellino della Primavera dell’Inter Andrea Palazzi.

L’Avellino, dal canto suo, in ogni caso non allenta la presa, continuando ad effettuare una certa pressione sull’agente del calciatore. Bisognerà attendere l’inizio della prossima settimana per capire se la trattativa potrà andare in porto. Martedì potrebbe essere il giorno decisivo, ma il direttore generale Massimiliano Taccone e il direttore sportivo Enzo De Vito guardano oltre in un mercato che offre molteplici possibilità di acquisto nel ruolo in questione.

Gli uomini mercato del sodalizio biancoverde, dopo aver perfezionato la cessione alla Fiorentina della metà del cartellino di Luca Bittante, monitoreranno la risoluzione obbligatoria delle 69 comproprietà ancora in essere. Le società  che detengono cartellini in compartecipazione hanno tempo fino alle 19 di giovedì 25 giugno per trovare l’accordo o depositare l’offerta in busta.

Tra i tanti calciatori che attendono di conoscere il proprio destino c’è Nicolas Viola. Per il metronomo a metà strada fra Palermo e Ternana l’Avellino finora non ha fatto alcun tentativo né Tesser lo ha richiesto espressamente, ma non è da escludere un sondaggio a giochi fatti per la risoluzione della sua compartecipazione. Sarebbe il piano B qualora dovesse tramontare l’ipotesi Schiavone.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here