Calcio – Maglione-Galderisi duo vincente…

0
3

Maglione la mente… Galderisi il braccio. I successi dell’Avellino sono frutto soprattutto del loro lavoro. Di un diesse e di un tecnico giunti in biancoverde, tra lo scetticismo dei più. Se il lupo vola i meriti vanno divisi a metà tra il ‘costruttore’ ed il direttore d’ ‘orchestra’. Tra due uomini che hanno saputo proteggere la squadra dalle polemiche. Alcune forse, anche giuste, di inizio stagione e le tante inutili che hanno caratterizzato il cammino dei lupi fino a qualche settimana fa. I giorni bui, quelli tristi del post retrocessione sono acqua passata. Grazie ad una squadra che con gioco e risultati sta facendo sognare nuovamente il popolo di fede irpina. Meglio dell’Avellino dei miracoli, che ha conquistato 40 punti sui 51 disponibili ha fatto soltanto il Perugia nella stagione 94-95. Infatti, in quell’occasione gli umbri chiusero la prima parte del torneo con 41 punti. Uno in più,quindi, del lupo dei record. Il distacco da Ravenna(+5) e Foggia(+7), che sono le più dirette inseguitrici, è notevole. L’Avellino va spedito verso la B e seppur il tecnico salernitano continua a dire che non abbiamo fatto nulla, è inutile nascondersi dietro un dito. Siamo la squadra da battere ed i numeri lo dimostrano: 41 goal siglati 12 vittorie 6 consecutive. Eppure quasi nessuno avrebbe scommesso sui vari Gragnaniello, Porcari, Di Cecco, Tufano. Giunti all’ombra del Partenio semisconosciuti, ed entrati, con il passare delle domeniche nelle mira di diverse squadre di categoria superiore. Una macchina, quella irpina che era quasi perfetta. Adesso, con l’arrivo di Garzon, uno che nonostante la giovane età vanta quasi 200 presenze nei campionati professionistici il motore dei lupi è stato completato. Un solo innesto per rendere l’Avellino ancora più grande. E se questa squadra inizierà il nuovo anno come ha concluso il vecchio, a pasqua oltre a mangiare la Colomba… potrà festeggiare anche il ritorno in cadetteria.
PREPARAZIONE
Lavoro atletico per la prima squadra nella doppia seduta di allenamento svolta allo stadio Partenio. Il difensore Michele Bacis ha lavorato ancora a parte. Il centrale proverà a recuperare per la sfida contro il Gallipoli. E’ rimasto fermo ai box Felice Evacuo in attesa degli esami strumentali a cui si sottoporrà all’inizio della prossima settimana.
CAPITOLO MERCATO
Nicola Diliso è ormai un calciatore del Martina, manca soltanto l’ufficialità, ma l’accordo tra le parti è stato trovato. Andrea Luciani invece continua ad essere conteso proprio dai pugliesi e dalla Sambenedettese. In quattro invece in fila per Domenico Cecere: Verona, Crotone, Benevento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here