Calcio – L’ex Andrea Luciani: “Contro il Martina vorrei esserci”

0
3

Per Andrea Luciani quella di domenica sarà una gara particolare. Ritornerà a Martina, dove ritroverà tanti amici. Affronterà quella squadra con cui lo scorso anno è riuscito ad arrivare dal penultimo posto in classifica ad un punto dai play-off. L’esterno romano, che nelle ultime due settimane è stato fermo ai box per una forte contusione al ginocchio sinistro, è pronto a contendere una maglia da titolare o almeno ad accomodarsi in panchina per la sfida contro i suoi ex compagni. Il 24enne centrocampista pupillo di Zeman, che dopo l’esperienza alla Salernitana voleva portarlo con se al Lecce, reduce da un esordio non troppo brillante con il Gallipoli, vuole ritornare in campo da protagonista. “Sto molto meglio. Ho svolto quasi l’intera seduta di lavoro con i miei compagni. Valuteremo nelle prossime ore se potrò prendere parte all’incontro o meno”.
Ti dispiacerebbe non poter partecipare a questo match?
“Tantissimo. Ci tengo ad essere della gara e farò di tutto per farcela. In Puglia ho vissuto una pagina importante della mia carriera, abbiamo compiuto una rincorsa eccezionale: da penultimi siamo arrivati ad un punto dai play-off. Un anno che non dimenticherò mai”.
La squadra come sta vivendo secondo te le ultime vicende societarie?
“La risposta l’abbiamo data domenica sul campo battendo il Manfredonia. Stiamo tranquilli, pensiamo soltanto a lavorare e svolgere al meglio il nostro compito”.
Quindi, credi che Ravenna sia stato soltanto un incidente di percorso?
“Deve essere stato solo un incidente di percorso. Noi non siamo quelli visti in Romagna, lo abbiamo dimostrato. Adesso dobbiamo continuare su questa strada, abbiamo le carte per fare bene e per conquistare un posto importante in classifica. Siamo l’Avellino, quindi dobbiamo gioco forza ricoprire un ruolo di prim’ordine in classifica. Sono convinto che ci riusciremo”.
Tu domenica eri fuori. Che effetto ti ha fatto vedere dagli spalti la Curva vuota?
“Vedere la Curva Sud senza tifosi mi ha messo addosso un gran senso di malinconia. La città ci tiene tantissimo alla propria squadra, qui c’è un pubblico come pochi. In serie C è difficile avere tanta gente che ti sostiene. Loro sono importanti. Adesso tocca a noi riportarli allo stadio, soltanto attraverso i risultati potremo ricompattare l’ambiente”.
Stai recuperando, ma la concorrenza nel tuo ruolo è davvero tanta. La cosa ti stimola?
“Sicuramente. E’ giusto che ci sia parecchia competizione, essere in tanti è sempre un bene. Io spero di poter essere già da questa gara a disposizione del mister. Poi sarà sempre lui a fare le scelte. Sono convinto dei miei mezzi, quindi cercherò di giocarmi ogni settimana una maglia da titolare”.
Il Martina viene additato da molti come la squadra più debole del torneo. Qualche tuo compagno, ha già affermato che non dovrà essere sottovalutato visto il pareggio ottenuto dalla compagine di Rizzo a Perugia contro una delle formazioni candidate alla vittoria finale: “Il risultato del Curi li ha caricati molto. Andremo a giocare su un campo ostico. So che l’Avellino nelle precedenti gare al Tursi non ha mai vinto, speriamo che le cose possano andare diversamente. Se scendiamo in campo con la giusta umiltà e senza credere di aver già vinto potremo far nostra la partita”. Un primo bilancio su questa tua avventura in terra irpina: “In questo avvio di torneo sono stato sfortunato. Sono arrivato a metà ritiro, quindi, sto ancora indietro con la condizione, poi mi sono subito fermato. Per fortuna si è trattato di un infortunio di poco conto. A prescindere da tutto sono contento di far parte di questo gruppo e di avere avuto questa grande possibilità. Adesso cercherò di dare il massimo per questa maglia e ricambiare la fiducia della dirigenza”. La squadra ha svolto oggi una seduta atletica al Comunale di Aiello. Unico assente De Angelis. Il terzino ex Salernitana e Genoa è vittima di uno stiramento che lo costringerà a saltare la sfida contro il Martina. Sta meglio Biancolino che contro la formazione della ‘Valle Itra’ probabilmente si accomoderà in panchina. Per quanto concerne l’undici che scenderà in campo contro i biancoazzurri, mister Galderisi sembra orientato a schierare la stessa squadra che ha battuto il Manfredonia con il tandem GriecoEvacuo in attacco e Moretti che sulla corsia di sinistra difensiva prenderà il posto di De Angelis. Ancora fuori Cecere. L’estremo difensore casertano continuerà a vivere una situazione da separato in casa. Domani pomeriggio la squadra sosterrà un test amichevole contro l’Ebolitana, formazione di serie D a cui i lupi hanno prestato i baby Gilfone e Verrillo. Il match che doveva essere disputato il 24 agosto verrà giocato al Comunale di Aiello. Intanto, nel pomeriggio di ieri, sono arrivati i biglietti per la trasferta in terra pugliese, il sodalizio di Via D’Annunzio ha concesso alla formazione irpina 500 tagliandi che saranno messi in vendita al costo di 10 euro. (Di Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here