Calcio – L’attacco dell’Avellino pronto a frantumare ogni record

0
4

Vera e propria macchina da goal. L’Avellino di Galderisi è la squadra che dalla serie A alla C2 ha siglato il maggior numero di reti: 29. Cifre impressionanti se si pensa che alle spalle dei lupi ci sono la capolista della serie A: Inter con 26 ed altre due formazioni della massima serie, il Palermo e la Roma con 25. Evacuo con 11 goal in 10 incontri è il vero trascinatore della formazione irpina in questo inizio di torneo. L’ex calciatore della Lazio è anche il miglior realizzatore tra i professionisti al pari del bomber di Scafati, il centravanti della capolista Ravenna Chianese (che però ha siglato le stesse reti con due gare in più disputate) e la punta del Sorrento Ripa. I ‘punteros’ biancoverdi sono quelli che nel girone B della serie C1 sono andati a bersaglio più volte: 22. Infatti Grieco(6) e Biancolino(5) insieme hanno siglato lo stesso numero di reti del ‘Marziano’. Meglio del duo offensivo della formazione allenata da Pagliari. Infatti l’accoppiata Chianese-Succi è andata a segno complessivamente 18 volte. Gli attaccanti biancoverdi meglio delle punte delle prime tre del campionato di serie A. 11 goal per Crespo-Ibrahimovic e Cruz, altrettanti per Amauri e Di Michele, 8 per Totti e Montella. I numeri delle tre bocche di fuoco biancoverdi fanno davvero paura. Nessuno meglio di loro nel recente passato della formazione irpina. Nelle ultime tre promozioni dalla C alla B i lupi non avevano mai segnato così tanto. Nella stagione 94/95 Fresta–Provatali complessivamente 23 volte. Nella stagione 2002-2003: Molino-Pellicori/Biancolino: 32 goal. Nell’anno dell’ultima promozione Ghirardello-Biancolino e Rastelli sono andati a bersaglio 24 volte. Se si mettono a confronto i numeri di quest’anno con quelli delle ultime vittorie in terza serie, quest’Avellino può superare ogni record. Con l’auspicio che i tanti goal messi a segno dagli avanti biancoverdi possano consentire alla truppa irpina di ritornare nelle categorie dove merita passando per la porta principale. Fatto sta che Il ‘Pitone’, il ‘Marziano’ e il ‘Piccolo Maradona’ sono pronti a frantumare ogni record. Loro sono il presente di questo Avellino, ma dovranno essere anche il futuro. In C sono un lusso, in B una garanzia. Si deve puntare su di loro per far ‘splendere’ nuovamente la stella biancoverde. Evacuo ha tante richieste ma sarebbe un suicidio cederlo a gennaio nel prossimo mercato di giugno. Grieco è in prestito, è vero, ma un eventuale salto di categoria dei lupi vedrà il numero dieci irpino giunto in prestito dal Napoli ancora all’ombra del ‘Partenio’… perlomeno questa è la promessa strappata al gioiellino partenopeo dal ‘costruttore’ della macchina irpina Francesco Maglione. Speriamo che dopo Juve Stabia e Salernitana riescano ad abbattere a suon di goal anche la Cavese.(di Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here