Calcio – Il Pescara si sveglia tardi: all’Adriatico passa il Bologna

0
4

Calcio – Il Bologna dilaga, poi soffre, ma resiste e riesce a portare a casa i primi tre punti della stagione. All’Adriatico il Pescara esce sconfitto 3-2 dopo una prima frazione da incubo che ha visto gli uomini di Lopez fare il bello e il cattivo tempo.
Primo tempo a tutta birra per gli emiliani, che vanno a segno tre volte. A sbloccare il risultato al 28′ è Buchel con un gran sinistro dai 25 metri, seguito da Acquafresca due minuti dopo: su assist di Laribi, l’ex Toro e Cagliari insacca di sinistro e concretizza una bella ripartenza degli ospiti. Gli abruzzesi paiono storditi e non riescono a reagire. Al 37′, Casarini firma il terzo gol rossoblu battendo Fiorillo con un mancino dal limite, con palla che si infila nell’angolino.
Si va alla ripresa e il Pescara accorcia le distanze, al 7′ con Salamon, bravo a trovare il colpo di testa vincente sugli sviluppi della punizione di Politano. Tegola sul Bologna al 20′ con l’espulsione di Coppola reo secondo l’arbitro di un intervento in area su Pasquato. A sorvegliare i pali del Bologna entra il secondo portiere Stojanovic, fuori Cacia. A trasformare il rigore che riaccende le speranze dei padroni di casa è Maniero. Sulle ali dell’enstusiasmo, il Pescara aumenta la pressione per cercare il pari, il Bologna arretra in difesa del prezioso risultato. Nel finale, grande brivido per gli emiliani con Ceccarelli che salva sulla linea con l’aiuto del palo. L’assedio non porta però frutti e anche i padroni di casa chiudono in dieci per il secondo giallo sventolato a Salamon.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here