Calcio, fidejussione e società: Taccone “salva” l’Avellino

0
4

Avellino – Il cielo è biancoverde (finalmente) sopra Avellino. Prendiamo spunto dalla celebre frase con cui Marco Civoli celebrò la vittoria dell’Italia al Mondiale del 2006 per fare il punto sulla situazione societaria in casa As Avellino.
Il numero uno Walter Taccone, infatti, da oggi sarà il proprietario assoluto della prima squadra di calcio dell’Irpinia che nella prossima stagione calcistica disputerà il campionato di Serie B. Il patron biancoverde rileverà il 50,50% delle quote dalle mani della famiglia Iacovacci e nella stessa mattinata odierna sbrigherà le ultime procedure utili ad ottenere la seconda fideiussione che ancora manca nella documentazione che verrà inviata contemporaneamente a Milano presso gli uffici della Lega di Serie B.

Ritorna il sereno per i supporters biancoverdi, nessun rischio penalizzazione per l’Avellino. Taccone ha deciso, dunque, di puntare forte su se stesso rifiutando – per il momento – di avvalersi della partnership di Michele Gubitosa, numero uno di Hs Company. “Ho avuto un ripensamento – ha detto Taccone dalle colonne de Il MattinoDevo ringraziare però Gubitosa per la cortesia e la disponibilità dimostrata ma ho deciso di fare da solo. In ogni caso le porte per lui saranno sempre aperte”.

Il patron biancoverde – che dalle ceneri della Serie D ha riportato l’Avellino nel calcio che conta – avrà da oggi in mano il pallino del gioco e, sulla scorta dei successi passati, sarà in grado sicuramente di affrontare questa nuova sfida e di allestire una squadra competitiva capace di affrontare un campionato duro come la Cadetteria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here