Calcio – Ebagua, veleno sull’Avellino: “In Irpinia non si può fare calcio”

Calcio – Ebagua, veleno sull’Avellino: “In Irpinia non si può fare calcio”

17 Marzo 2015

Nonostante il campionato vada avanti e siano trascorsi dieci giorni, da Bari continuano ad arrivare stoccate velenose nei confronti dell’Avellino e della tradizione calcistica di un’intera piazza. Dopo il ritorno sull’argomento di ieri da parte di Stefano Sabelli che ha raccontato a microfoni aperti quanto accaduto lo scorso 7 marzo nel pre-partita del “Partenio-Lombardi”, è toccato a Giulio Ebagua andarci giù duro. L’attaccante dei galletti, analizzando un parallelismo tra la trasferta irpina e la prossima di Pescara, ha espresso giudizi pesanti ingolosendo la sala stampa del “San Nicola” con un curioso quanto inopportuno riferimento. “Pescara e Avellino sono due piazze differenti – ha affermato l’ex centravanti dello Spezia – Nella prima si può fare calcio mentre nella seconda no. Parliamo di due mondi diversi. E’ come confondere la cioccolata bianca con quella fondente. Mi sembra un po’ esagerato pertanto accomunare le due partite”.

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.