Calcio Avellino – Pasquale Foggia: “Io in biancoverde? Sarebbe un onore”

0
100

Tra i tanti gioielli che l’Avellino vuole portare all’ombra del Partenio, c’è anche Pasquale Foggia 22enne jolly di centrocampo di proprietà del Milan. Elemento in grado di ricoprire più ruoli, il calciatore napoletano è nella lista che Francesco Oddo ha consegnato alla società. Seppur ancora giovanissimo, l’ex giocatore dell’Empoli vanta già una discreta esperienza nel campionato cadetto. ‘Herry Potter’ così soprannominato ai tempi del Treviso(squadra con la quale ha esordito tra i professionisti) per le magie che riesce a compiere palla al piede, non disdegnerebbe un eventuale passaggio in maglia biancoverde. La sua prima esperienza in serie B l’ha vissuta appena 17enne con la formazione trevigiana. Nella stagione 2000-2001 collezionò 15 presenze e mise a segno 1 rete. Con il Milan ha fatto tutta la trafila nelle giovanili iniziata all’età di dieci anni. Dal 2001 al 2003, altri due anni però in C1 con la maglia dei biancoazzurri veneti: 54 presenze e 12 reti per lui. Poi, il trasferimento in A all’Empoli dove colleziona 19 partite e mette a segno 1 goal. Rete siglata nella sua gara di esordio contro il Parma. Nella passata stagione, ha iniziato il campionato con i toscani disputando 9 gare. A gennaio il trasferimento in prestito al Crotone, dove ha giocato 15 incontri e messo a segno una marcatura. Nello scorso mese il calciatore è stato riscattato alle buste dalla formazione milanese, che adesso è per lui alla ricerca di una nuova sistemazione. L’Avellino per ottenerlo dovrà battere la concorrenza dell’Ascoli, che pure lo segue con molta insistenza: “Il mio procuratore mi ha informato dell’interessamento dell’Avellino.-dichiara Foggia- Anche se, quella Irpina non è l’unica squadra a volermi. Ci sono tante altre società pronte ad ingaggiarmi ed è ancora tanto il tempo per decidere”.
Un eventuale passaggio all’Avellino. Ti farebbe piacere oppure, preferiresti andare altrove?
“Ne sarei onorato, è una piazza importante con un pubblico stupendo e poi si può dire che tornerei a casa visto che verrei a giocare vicino Napoli, che è la mia città”.
Conosci l’ambiente irpino. Hai mai avuto modo di vedere all’opera l’Avellino ed il suo pubblico?
“Ci ho giocato una volta contro quando ero a Treviso per la finale di Supercoppa, i tifosi biancoverdi in quell’occasione mi fecero una grandissima impressione”.
Un tuo giudizio sull’attuale squadra. Conosci qualche elemento della rosa?
“Il capitano Puleo, era anche lui nelle giovanili del Milan. So che è un buon gruppo. Composto da ottimi elementi e voglioso di fare bene. Sono reduci da una vittoria di un campionato, ottenuta tra l’altro ai danni del ‘mio’ Napoli, in una finale difficilissima e in cui tutti li davano per sconfitti”.
Un tuo giudizio su Oddo?
“Non ho mai avuto modo di lavorarci. Ma so che è un buon tecnico, uno a cui piace giocare a calcio. Non era facile subentrare all’allenatore precedente e riuscire a raggiungere l’obiettivo”.
Quante possibilità ci sono di vedere Foggia in Irpinia?
“Non so rispondere. Come ho già detto mi cercano tante squadre. Vediamo cosa accade”.
Il suo sinistro vellutato, farebbe proprio comodo alla formazione biancoverde. Speriamo che l’Avellino riesca a sbaragliare la concorrenza delle altre pretendenti…(Di Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here